Petsblog ANIMALI SELVATICI Cos’è il pangolino e dove vive questo animale?

Cos’è il pangolino e dove vive questo animale?

Cos’è il pangolino e dove vive questo animale?

Ha le scaglie, quando si sente minacciato si accovaccia formando una palla, ed è uno dei mammiferi più contrabbandati del mondo. Stiamo parlando del pangolino, un animale che nell’ultimo anno è diventato – suo malgrado – tristemente famoso per il suo legame con la pandemia di Covid. Il pangolino è un animale molto singolare. Pensate che si tratta dell’unico mammifero interamente ricoperto di squame.

In questo articolo conosceremo più da vicino questo particolare animale, scopriremo a quale suo simile somiglia, e vedremo perché purtroppo è uno dei mammiferi più trafficati in Asia e in Africa.

Pangolino, cos’è e dove vive?

Questo buffo animale vive nelle zone tropicali dell’Asia meridionale e nell’Africa subsahariana. In passato questa specie era molto più diffusa, ma la caccia e il contrabbando ne hanno ridotto la presenza in maniera impressionante.

Cosa mangia il pangolino?

Questo animale – che ha l’aspetto simile a quello di un formichiere (corazzato) – mangia formiche, termiti e larve. Per via del suo aspetto è noto anche con il nome di “formichiere squamoso”. Dal momento che non ha denti, recupera il cibo con la sua lunga lingua, per poi ingerirlo.

Un comportamento curioso

Quando si sente minacciato, questo mammifero si arriccia formando una sorta di palla, e utilizzerà le sue squame affilate per difendersi dai predatori.

È un animale a rischio estinzione

Come abbiamo accennato, il pangolino è un animale a rischio estinzione. Il suo stato di conservazione è tra “vulnerabile” e “fortemente a rischio estinzione”. Questo a causa del commercio illegale di carne di pangolino, oltre che del contrabbando di scaglie, che nella medicina tradizionale cinese sono state ampiamente impiegate per la formulazione di farmaci tradizionali. Durante la scorsa estate, la Cina ha tuttavia aumentato al massimo il livello di protezione per il pangolino cinese nativo. Inoltre, nel Paese sono state rimosse le squame di questo animale dalla lista delle medicine tradizionali.

via | worldwildlife.org
Foto di Alex Strachan da Pixabay

Seguici anche sui canali social