Gatto sul tavolo: come evitare che il gatto salti ovunque?

Gatto sul tavolo: come evitare che il gatto salti ovunque?

Avete un gatto che salta sul tavolo, sul letto, ovunque? Complimenti: avete un gatto normale. Ecco perché si comporta così.

Ci sono molti proprietari che si lamentano del fatto che il loro gatto salti sul tavolo, sul letto, sui mobili, sulle porte, praticamente ovunque. Il che potrebbe lasciare un po’ perplessi: è normale che il gatto salti ovunque. E’ un essere vivente, fa parte del suo comportamento normale esplorare e stare in luoghi rialzati per controllare la situazione. Ma peggio è chi fa di tutto per adottare un gatto e poi dà indietro il gatto dopo qualche giorno perché il suddetto gatto sta sul tavolo, salta sul letto di notte e via dicendo.

Ma siete seri? Volete prendere un gatto a tutti i costi, professando amore per i felini e poi vi lamentate se di notte vi sale sul letto? A questo punto prendete un pesce rosso: di sicuro non vi disturba la notte (anche se non è vero: il mio giocava a calcio con le pietre e le conchiglie di notte).

Etogramma del gatto: come si comporta quando dorme?

Gatto che sale su tavolo, mobili e letto: è normale

I gatti sono animali curiosi, amano conoscere tutto della casa. Inoltre sono animali che adorano stare in alto, in modo da poter controllare l’ambiente circostante e stare in guardia in merito a possibili pericoli e predatori. E’ dunque normale che il gatto tenda a salire sul tavolo, sul piano della cucina, sui mobili, sul letto o anche sulle porte: da lì può avere il controllo totale della situazione.

Ed è anche normale che il gatto salga sul letto di notte. Non pensiate di avere un gatto in casa e che prima o poi non venga a dormire con voi di notte, probabilmente occupando i due terzi del letto e divertendosi a mordicchiarvi capelli e piedi. I gatti adorano dormire insieme a noi: dormono sul morbido, al calduccio, magari ogni tanto gli arriva qualche coccola, cosa volere di più?

Gatti sui tavoli: cosa fare?

Nulla, è un comportamento normale. Si può provare a insegnare al gatto a non salire sul tavolo, ma non è detto che vi dia retta. Se volete farlo, dovete mandarlo giù dal tavolo ogni volta che sale, ma è probabile che ci risalga non appena voltate lo sguardo. E’ possibile insegnare al gatto anche a non salire sul tavolo quando c’è la tovaglia con la tavola apparecchiata e lasciarlo salire quando la tovaglia non c’è. Si tratta solo di avere pazienza nell’educarlo.

E per il gatto sul letto di notte? Non prendete un gatto se il vostro problema principale è avere un gatto che vi sale sul letto di notte svegliandovi e non facendovi dormire. Avete scelto l’animale sbagliato. Evitate cani e gatti (anche i cani fanno lo stesso) e non potrete dissuaderli, a meno di non chiudere la porta dalla camera. Scegliete conigli (non dovrebbero riuscire a saltare sul letto), cavie, criceti, pesci rossi, tartarughe, serpenti: così sarete sicuri di non essere disturbati di notte. Forse.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog