Lupo in pericolo a Sarnano: forestali lo salvano dalla trappola dei bracconieri

Lupo in pericolo a Sarnano: forestali lo salvano dalla trappola dei bracconieri

I carabinieri forestali salvano lupo in pericolo Sant’Angelo in Pontano: l’animale era finito in una trappola dei bracconieri.

Un lupo in pericolo ha rischiato la vita a causa dei bracconieri, ma fortunatamente è stato salvato dai carabinieri forestali. Ancora oggi, nel 2021, quella del bracconaggio è una piaga che affligge l’Italia e il mondo intero. Un fenomeno purtroppo ancora molto diffuso e al quale non si riesce a mettere un freno. I bracconieri sono sempre più scaltri nell’eludere i controlli, mietendo così molte vittime.

Fortunatamente al mondo non esistono solo persone senza scrupoli, che non guardano in faccia niente e nessuno in nome del profitto personale. Esistono anche persone che si impegnano per proteggere il mondo in cui viviamo.

Una di queste è il cittadino che a Sant’Angelo in Pontano (Macerata), ha avvertito prontamente le forze dell’ordine quando si è ritrovato di fronte a un povero animale ferito e immobilizzato da un laccio di acciaio. I bracconieri utilizzano queste corde di acciaio solitamente per catturare gli animali selvatici. La trappola si trovava in un sentiero all’interno di bosco che non dista molto dalla strada comunale.

Lupo in pericolo salvato dai carabinieri forestali

I carabinieri forestali, arrivati sul posto subito dopo la segnalazione, hanno constatato che l’animale intrappolato era un lupo, appartenente a una specie protetta. Fortunatamente l’animale era ancora vivo, le sue ferite non sembravano essere troppo gravi.

Per organizzare la liberazione dalla trappola i carabinieri hanno richiesto l’intervento del personale del Centro Recupero Animali Selvatici di Fermo (Cras). Giunti sul posto, gli operatori hanno anestetizzato l’animale, così da permettere di trasportarlo al Centro tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica di Monte Adone di Sasso Marconi, in provincia di Bologna.

Qui il lupo riceverà le cure necessarie per tornare in sesto, così da poter fare ritorno al più presto nel suo ambiente.

In concomitanza sono partite le indagini da parte dei membri della Stazione dei carabinieri forestali di Sarsano, per identificare il bracconiere che ha posizionato la trappola.

via | Ansa
Foto di Andrea Bohl da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog