Petsblog Animali domestici Animali Esotici Petauro dello zucchero: alimentazione e cosa mangia

Petauro dello zucchero: alimentazione e cosa mangia

Petauro dello zucchero: alimentazione e cosa mangia

Dopo aver visto qualche cenno di anatomia e quale sia il carattere del petauro dello zucchero, adesso proviamo a vedere quale sia la sua alimentazione. Questo perché dovete sapere cosa mangia un petauro dello zucchero prima di decidere di prenderlo. E questo discorso vale per ogni specie di animale esotico.

Non è pensabile, infatti, prendere un animale esotico senza sapere nulla delle sue abitudini ed esigenze alimentari e poi condannarlo a non mangiare ciò che deve perché abbiamo incautamente preso un animale che si nutre di insetti o topolini. O perché abbiamo preso un coniglio, una cavia e un cincillà non sapendo che deve mangiare fieno quando in casa si ha una persona allergica alle graminacee. Secondo voi come va a finire in questi casi? Con la morte prematura dell’animale perché gli vengono dati alimenti non adatti alla loro dieta, ma convenienti per noi.

Il petauro dello zucchero – una gallery

Petauro dello zucchero: alimentazione e dieta, cosa deve mangiare

Abbiamo visto che, in natura, un petauro dello zucchero si nutre di linfa di eucalpito, acacia, insetti, uova di uccelli, lucertole, uccellini, nettare, polline e manna. Ma in cattività cosa deve mangiare un petauro? Prima di tutto bisogna sapere che i petauri sono animali onnivori. In cattività non è possibile nutrire un petauro con linfa e nettare, per cui si cerca di alimentarlo in maniera più simile possibile dandogli frutta fresca dolce, verdure e integrando con le proteine (un quarto della loro dieta). Considerate che è fondamentale alimentare correttamente un petauro: la maggior parte delle sue malattie sono provocate da diete errate.

Ecco l’alimentazione ideale di un petauro:

  • vegetali: corrispondono alla parte principale della sua razione. Bisogna prepararli e somministrarli freschi ogni sera e devono essere vari, almeno 4-5 tipi differenti. I vegetali normalmente usati per la nostra alimentazione vanno bene, senza andare su verdure troppo strane. Da evitare, come sempre, le parti verdi e le foglie di pomodori e patate. Potete dargli carote, mais dolce, patate americane o piselli. Potete somministrare questi alimenti tagliate a pezzi grossolani, ma attenzione: se il petauro seleziona il cibo, dovete frullare tutto insieme e somministrarglieli in questo modo. Lavate sempre bene frutta e verdura
  • frutta: vanno bene mele, pere, banane, uva, arance, prugne, fichi, melone, papaia e kiwi
  • carne: potete dare piccoli pezzettini di carne magra, cotta e scondita (MAI salumi, insaccati e carne salata). Togliete sempre il grasso e le ossa. Vanno anche bene piccoli pezzi di uova bollita, tofu (se non piace provate a frullarlo insieme alla frutta) o insetti. Come fonte proteica gli insetti sarebbero la scelta migliore perché si avvicinano maggiormente a ciò che mangiano in natura. Possono andare bene grilli, cavallette, lombrichi, tarme della farina o camole del miele (non troppe perché sono grasse e povere di calcio). Da preferire grilli, lombriche e cavallette perché apportano la giusta quantità di calcio. Ricordatevi prima di dargli gli insetti di nutrire questi insetti con cibi ricchi di vitamine e calcio (potete anche spolverarli con gli integratori di calcio prima di darli al petauro). Ricordiamo che in natura i petauri mangiano anche lucertole, uccellini e topi. Per questo motivo agli animali adulti si possono dare anche topini neonati e pulcini
  • yogurt: sia i fiocchi di latte che lo yogurt sono un’ottima fonte di calcio, però non vanno dati latte e formaggi

Questi sono i parametri che deve rispettare una corretta dieta per il petauro:

  • non deve avere troppi grassi
  • il rapporto calcio/fosforo deve essere 2:1 (gli integratori devono avere solo calcio e non fosforo, altrimenti si è sempre allo stesso punto. Potete usare l’osso di seppia o il carbonato di calcio venduto in farmacia)
  • integrazione vitaminica solo nelle femmine in gravidanza, in allattamento, negli anziani e negli animali malati

Nel caso aveste più animali, ricordatevi di suddividere il cibo in più punti, altrimenti litigano.

Petauri dello zucchero, alimentazione: i cibi da non inserire nella dieta

Questi sono i cibi vietati, che non vanno inseriti nella dieta del petauro dello zucchero:

  • zucchero, cioccolata, caramelle, dolcificanti, frutta candita e frutta disidratata
  • mix di semi e frutta secca (sempre perché hanno troppi grassi e poco calcio)
  • frutta sciroppata o sotto zucchero
  • crocchette per cani e gatti (troppi grassi, vitamina A e vitamina D)

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto di gayleenfroese2 da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog