Roma: i musei da visitare insieme ai propri cani

Roma: i musei da visitare insieme ai propri cani

Non tutti sanno che ci sono diversi musei a Roma visitabili insieme al proprio cane. Ecco quali sono e le regole da seguire.

Volete portare i vostri cani sempre con voi? E’ una cosa bella e giusta. Forse non tutti sanno che a Roma ci sono alcuni musei in cui è possibile portare i propri cani. In questo modo potrete trascorrere insieme anche un pomeriggio uggioso, quando fuori fa freddo. Ma attenzione: dovete fare in modo che sia un’esperienza divertente anche per il cane. Va bene volerli portare sempre con noi, ma ci sono alcune situazioni e ambienti che potrebbero mettere i cani a disagio, nonostante le nostre buone intenzioni.

Musei a Roma che accettano i cani

Questi sono i Musei di Roma che accettano i cani, ma con alcune restrizioni (telefonate sempre prima):

  • Museo Ara Pacis: cani di piccola taglia nel trasportino
  • Galleria d’Arte Moderna: cani di piccola taglia nel trasportino
  • Museo Barracco: cani di piccola taglia nel trasportino
  • Musei Capitolini: cani di piccola taglia nel trasportino
  • Museo Carlo Bilotti: cani di piccola taglia nel trasportino
  • Casa Moravia: cani di piccola taglia nel trasportino
  • Museo Casal d’Pazzi: cani di piccola taglia nel trasportino
  • Museo della Civiltà: accesso ai cani di pomeriggio, devono avere museruola e guinzaglio. I cani di piccola taglia devono stare nel trasportino o in braccio
  • Mercati di Traiano: cani di piccola taglia nel trasportino
  • Museo delle Mura: cani di piccola taglia nel trasportino
  • Museo Napoleonico: cani di piccola taglia nel trasportino
  • Palazzo Braschi: cani di piccola taglia nel trasportino
  • Museo Pietro Canonica: cani di piccola taglia nel trasportino
  • Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina: cani di piccola taglia nel trasportino
  • Villa di Massenzio: cani di piccola taglia nel trasportino
  • Museo Villa Torlonia: cani di piccola taglia nel trasportino

Cane in un museo romano: regole

Prima di tutto: non tutti i musei permettono ai cani di entrare. Spesso, infatti, possono entrare solo i cani guida per i non vedenti. Inoltre anche nei musei in cui accettano i cani, ci sono delle restrizioni in merito alla taglia o alla modalità di trasporto. E’ anche possibile che venga richiesto, oltre al guinzaglio, anche di indossare la museruola.

Ricordatevi, poi, di far fare i bisogni al cane prima di andare al museo. E assicuratevi di avere con voi tutto il necessario per pulire nel caso dovesse accidentalmente sporcare in giro.

E’ ovvio che in queste situazioni è meglio portare solo cani tranquilli e ben socializzati. Se avete un cane che già normalmente non riuscite a portare in passeggiata senza che vi strattoni a destra e a manca, se avete un cane che odia la folla o abbaia a tutti quelli che non conosce, ecco che una gita al museo non è l’ideale per lui. Solo per cani ben educati e ben socializzati.

Tipi di museruola per il cane: quale scegliere?

Via | RomaToday

Foto | Pexels

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog