Petsblog ANIMALI DOMESTICI>Cani Comportamento Cani RUBRICHE>Il veterinario di Petsblog Ricetta Elettronica Veterinaria: comuni problemi per i proprietari

Ricetta Elettronica Veterinaria: comuni problemi per i proprietari

Ricetta Elettronica Veterinaria: comuni problemi per i proprietari

È innegabile che quando viene istituito un sistema di lavoro operativo nuovo, nascano problemi. E che questi persistano ormai anche a distanza di tempo. Al di là delle polemiche relative al fatto di obbligare i veterinari a lavorare solo più con un programma ministeriale lento, che si blocca e pieno di bug, anche i proprietari a volte si trovano spaesati di fronte ad alcuni problemi che si trovano a dover affrontare. Ecco che allora cercheremo di riassumere i principali relativi alla Ricetta Elettronica Veterinaria e cosa fare. Perché molto spesso si tratta solo di sapere come muoversi per risolvere il disguido.

Ricetta Elettronica Veterinaria: cosa cambia per i proprietari?

Ricetta Elettronica Veterinaria: problemi

Ecco alcune delle situazioni in cui potreste ritrovarvi quando siete alle prese con una Ricetta Elettronica Veterinaria:

  • Avete perso il numero e il pin: niente paura. Sarebbe bene imparare a conservare con attenzione quei numeri, esattamente come fate con le ricette del medico. Tuttavia nel caso li aveste persi, basta chiamare il veterinario che tramite una ricerca sul database recupererà i numeri. All’inizio la manovra era impossibile perché il sistema di ricerca delle ricette della REV non funzionava, ma dopo qualche aggiornamento il bug è stato corretto. Date solo il tempo al veterinario di fare la ricerca (vi ricordo che la piattaforma è lenta, spesso si blocca anche per ore e se la connessione di zona non è ottimale, il veterinario potrà fare ben poco per accelerare la procedura)
  • Non vi ricordate la posologia: capita. Oppure avete perso il foglio sul quale il veterinario ve l’aveva prescritta. Niente paura: ricontattate il vostro veterinario
  • In farmacia vi viene richiesta ricetta cartacea o stampa della REV: l’unico caso in cui la richiesta è legittima è in caso di farmaci stupefacenti o psicotropi. In tutti gli altri casi, farmaci con ricetta ripetibile, non ripetibile o in triplice copia, non deve essere consegnata alcuna copia cartacea al farmacista. Semplicemente il farmacista come prima cosa accederà al sistema Vetinfo tramite le sue credenziali. Poi inserirà nel programma il numero della ricetta e il pin e accederà in tale modo alla ricetta. Se la richiesta di copia cartacea persistesse, mettete in contatto il veterinario con il farmacista. In questo modo insieme potranno chiarire cosa stia succedendo (sul sito di Federfarma ci sono tutte le indicazioni del caso comunque)
  • Avete una ricetta ripetibile, non avete ancora superato i tre mesi o le cinque confezioni, ma la farmacia non vi dà il farmaco. Come prima cosa mettete in contatto il veterinario col farmacista in modo che possano capire se si tratta dell’ennesimo bug del sistema. Eventualmente, se non potete attendere che la situazione si risolva, provate a cambiare farmacia
  • Il farmacista ha problemi con l’AIC della confezione prescritta, i dosaggi o il numero di compresse: dovrebbe poter sostituire il farmaco con uno corrispondente previa telefonata al veterinario e invio dell’apposita notifica del sistema. Anche in questo caso, se ci fossero anomalie del genere, basta mettere in contatto il veterinario con il farmacista per risolvere la situazione

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto di David Mark da Pixabay

Seguici anche sui canali social