Ricetta elettronica veterinaria: è ripetibile?

Ricetta elettronica veterinaria: è ripetibile?

È una domanda legittima: la ricetta elettronica veterinaria è ripetibile? La risposta è sì e no. Questo perché la ripetibilità continua a seguire la precedente normativa, non dipende dal fatto che ora la ricetta sia elettronica. La ripetibilità di una ricetta elettronica dipende dalla ripetibilità di quel farmaco. E non è il vostro veterinario o il farmacista a stabilirne la ripetibilità bensì il Ministero della Salute.

In Italia la Ricetta Elettronica per i farmaci veterinari

Ricetta elettronica veterinaria ripetibile: cosa vuol dire?

La ricetta elettronica veterinaria o REV va a sostituire tutte le prescrizioni che prima venivano fatte in modalità cartacea (anche se ci saranno dei cambiamenti a breve):

  • ricetta ripetibile
  • ricetta non ripetibile
  • la ricetta non ripetibile in triplice copia
  • ricetta per mangimi medicati e prodotti intermedi

L’unica ricetta rimasta cartacea (per ora) è quella per gli stupefacenti. Questa può essere o scritta a mano o stampata sotto forma di REV, ma timbrata, firmata e con l’aggiunta obbligatoria dell’indirizzo del proprietario scritto a mano visto che, per ora, la REV non permette al veterinario di inserire l’indirizzo.

Ma torniamo alla ripetibilità della ricetta: è il Ministero della Salute a stabilire se un determinato farmaco sia ripetibile o meno. Se il farmaco è ripetibile viene indicato sul programma come RR. Questo vuol dire che il veterinario potrà:

  • indicare sulla REV 1 confezione: con questa dicitura il proprietario potrà andare a ritirare fino a un massimo di 5 scatole entro 3 mesi. Finite le 5 scatole o scaduti i 3 mesi, quella REV non sarà più valida e il proprietario dovrà andare a farsene fare un’altra
  • indicare sulla REV un determinato numero di confezioni superiori a 1: indica il numero massimo di confezioni vendibili con quella prescrizione. Secondo ultime indicazioni arrivate dall’Ordine dei Farmacisti, starà al proprietario decidere se comprare tutte le confezioni insieme o poche alla volta fino ad arrivare al massimale

REV ripetibile: cosa vi fornisce il farmacista?

Una volta ricevuta una REV, il farmacista tramite apposito programma ministeriale, inserirà il numero di REV e il pin forniti dal veterinario (in alternativa codice fiscale e pin, ma sarebbe meglio la prima opzione) e erogherà il farmaco. Il sistema informatico mostrerà al farmacista il numero di confezioni dispensabili: la prima volta il numero sarà uguale a quello prescritto dal veterinario. Quando il farmacista dispenserà e consegnerà le confezioni, ecco che il numero di confezioni disponibili sarà diminuito del numero di confezioni consegnate.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto di ❤️A life without animals is not worth living❤️ da Pixabay

Seguici anche sui canali social