Petsblog Comportamento Cani Si torna a scuola: al cane mancheranno i bambini?

Si torna a scuola: al cane mancheranno i bambini?

Chi l’avrebbe mai detto che la riapertura delle scuole avrebbe riguardato non solo Bebeblog, ma anche Petsblog? Qualcuno si è chiesto se, tornando i piccoli alle loro occupazioni, i cuccioloni di casa non soffriranno di tristezza e solitudine. Alcuni genitori istintivamente risponderebbero: ma no, che dite, quel povero cane/gatto potrà starsene finalmente in pace, senza […]

Si torna a scuola: al cane mancheranno i bambini?


Chi l’avrebbe mai detto che la riapertura delle scuole avrebbe riguardato non solo Bebeblog, ma anche Petsblog? Qualcuno si è chiesto se, tornando i piccoli alle loro occupazioni, i cuccioloni di casa non soffriranno di tristezza e solitudine. Alcuni genitori istintivamente risponderebbero: ma no, che dite, quel povero cane/gatto potrà starsene finalmente in pace, senza urla e strattonamenti di vario genere. A pensarci bene, però, dopo aver goduto le gioie della vita di famiglia il cane o il gatto si ritrovano all’improvviso soli: i bambini a scuola, i genitori al lavoro e nessuno in casa con cui giocare o a cui fare le coccole. Pare che il 75% dei proprietari si senta in colpa proprio per questo.

Se anche voi temete che il vostro pet possa soffrire di solitudine o che annoiandosi devasterà casa, allora potete usare alcuni accorgimenti per andare incontro alle sue esigenze ed evitare danni permanenti. Prima di tutto è importante che impari i nuovi orari quindi uscite di casa ogni giorno alla stessa ora; in secondo luogo non prolungate i saluti; terzo, lasciategli un pezzo di stoffa impregnato dell’odore dei bambini. Se neanche questo vi sembra sufficiente, potete chiedere per qualche giorno ad un amico di andare a trovarlo mentre voi non ci siete.

Leggendo tutti i consigli dati per affrontare la situazione, mi viene spontaneamente da dire: mantenete voi per primi la calma e la tranquillità. Se il cane vi percepisce agitati e poi vi vede sparire proverà quasi sicuramente un po’ d’ansia. A proposito di ansia, però, non va confuso il semplice annoiarsi con l’ansia da separazione, che è invece un problema più serio, non risolvibile con degli stratagemmi comuni. Torniamo a noi: a voi lettori di Petsblog è capitato di vedere il cane agitato o annoiato con la fine delle vacanze? I vostri gatti come hanno reagito al vuoto improvviso? Hanno sentito, cani e gatti, la mancanza dei bambini? Come avete risolto il problema?

Via | Petplace
Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social