Petsblog Novità Informazione Tragedia nel bergamasco: ragazza muore annegata nel tentativo di salvare il suo cane

Tragedia nel bergamasco: ragazza muore annegata nel tentativo di salvare il suo cane

Non ce l’ha fatta la ragazza che aveva cercato in tutti i modi di mettere in salvo il suo cane caduto in un fiume.

Tragedia nel bergamasco: ragazza muore annegata nel tentativo di salvare il suo cane

Bruttissima giornata quella di ieri in provincia di Bergamo: Chiara Pirola, venticinquenne piena di vita e amante degli animali, è deceduta nel tentativo di salvare il suo cane che era scivolato nel fiume Brembo (che nel video vediamo durante una piena del 2011).

Tutto è avvenuto intorno alle 15 di domenica 15 marzo 2014: Chiara era a fare una passeggiata insieme al suo fidanzato in una zona non lontana da casa. Con loro c’erano anche una zia e il cane di Chiara. Purtroppo mentre il cane faceva avanti e indietro e correva lungo il il fiume, è scivolato ed è finito in acqua. Chiara ha cercato di mettere in salvo il suo cane, prima correndo lungo la riva del fiume, poi cercando di sporgersi per dare un appiglio a Fido. Ma è scivolata e, sotto gli occhi atterriti del fidanzato e della zia, è stata inghiottita dal fiume.

Poco dopo sono arrivati i soccorritori che hanno recuperato il corpo senza vita di chiara a circa duecento metri più a valle dal punto in cui era scivolata nel tentativo di mettere in salvo il suo cane.

Riposa in pace, Chiara, prezioso esempio di generosità e abnegazione per tutti noi!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Fanpage
Foto | Di Luigi Chiesa (Opera propria) [GFDL, CC-BY-SA-3.0 o CC-BY-SA-2.5-it], attraverso Wikimedia Commons

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Come curare la rogna del cane con metodi naturali?
Salute cani

È possibile curare la rogna del cane con metodi naturali? No, bisogna usare dei farmaci veri per debellare gli acari delle rogne. Al massimo si possono usare integratori per stimolare le difese immunitarie e aiutare l’organismo a combattere l’infestazione parassitaria