Petsblog Conigli Coniglio con unghia rotta: cause e cosa fare

Coniglio con unghia rotta: cause e cosa fare

Coniglio con unghia rotta: cause e cosa fare

Coniglio con unghia rotta – Se avete un coniglio e se non fate manutenzione delle unghie, è possibile che prima o poi si rompa un’unghia o più unghie. Mettetelo in conto perché prima o poi succederà. Cosa fare dunque se il coniglio si rompe l’unghia? E perché i conigli si rompono più facilmente le unghie rispetto a cani e gatti? Oggi andremo a vedere quali precauzioni prendere per evitare che i conigli si rompano le unghie troppo spesso e cosa potrebbe capitare.

Coniglio con unghia rotta: cause

Partiamo dal perché il coniglio si rompe spesso le unghie. Il problema è che il coniglio non ha le unghie retrattili come i gatti, quindi in questo caso è più simile al cane con le unghie che stanno sempre fuori. Quindi questo in parte spiega perché è più facile che il coniglio si impigli le unghie da qualche parti e se le rompa.

In secondo luogo in casa o sull’erba il coniglio non consuma abbastanza le unghie, quindi ecco che queste cominciano a crescere sempre di più. Crescendo tendono a diventare storte e si spezzano e impigliano più facilmente. Considerate che poi magari il coniglio non si fa manipolare troppo, magari uno non sa come si tagliano, non ha il coraggio, ha paura di fargli male, non porta il coniglio dal veterinario troppo spesso ed ecco che le unghie crescono sempre di più.

Ma cosa succede se il coniglio si spezza l’unghia? Che sanguina, il coniglio prova dolore, magari zoppica o tende a stare fermo. Il problema è che il coniglio quando ha un minimo dolore, smette di mangiare. Quindi il problema non è tanto l’unghia rotta, quanto il fatto che se il coniglio prova parecchio dolore potrebbe smettere di mangiare con tutti i relativi problemi che questo comporta all’intestino del coniglio.

Coniglio con unghia rotta: cosa fare

Se il coniglio si è rotto l’unghia, tamponate con una garza il sangue finché non si ferma, magari disinfettate con acqua ossigenata e portate il coniglio dal veterinario il prima possibile in modo che possa controllare lo stato dell’unghia e eventualmente tagliare anche le altre prima che facciano la stessa fine di quella rotta.

Se il coniglio ha le unghie lunghissime, portatelo dal veterinario prima che si spezzino, in modo che possa insegnarvi come fare per tagliarle (se il coniglio è vagamente collaborativo). Occhio poi che una volta che le unghie cominciano a crescere storte, continueranno a crescere storte.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | tangi_bertin

Seguici anche sui canali social