Petsblog Novità Cane sale sul tavolo, come farlo smettere?

Cane sale sul tavolo, come farlo smettere?

Cane sale sul tavolo, come farlo smettere?

Anche il vostro cane sale sul tavolo? Si tratta di un comportamento molto fastidioso, non è vero? Molto probabilmente vi starete chiedendo come farlo smettere. Come impedire che Briciola (Fido, Lara o comunque si chiami il vostro tenero cucciolotto) cerchi di rubare il vostro cibo salendo sul tavolo o sul banco di lavoro? Ebbene, probabilmente avrete visto video di addestramento che spiegano che bisogna legare l’animale con una catena, lasciarlo in un’altra stanza o qualche altro consiglio del genere.

Come potrete intuire facilmente, queste strategie non serviranno esattamente a educare il proprio cane, quanto piuttosto a salvare il proprio pasto. E’ facile rendersi conto che chiudendo l’animale in una stanza da solo, o legandolo a una catena, quest’ultimo non si renderà conto del motivo per cui state agendo in questo modo. Si sentirà imprigionato e solo. E di certo non è questo l’obiettivo che vogliamo raggiungere, giusto?

Quando adottiamo un cane, scegliamo di far entrare nella nostra casa non solo un cucciolo divertente e coccolone, ma una creatura che deve essere educata e guidata, in modo che comprenda quali comportamenti può e non può assumere.

Ma a questo punto, tornando alla nostra domanda, come allontanare il cane dalla tavola impedendogli di addentare il nostro cibo? Tra l’altro, non dimentichiamolo, potrebbe anche essere nocivo per la salute dell’animale. A tal proposito vi consiglio di leggere la lista di cibi “umani” che non dovreste mai e poi mai dare al vostro cagnolino.

Perché il cane sale sul tavolo?

Cane sul tavolo

Vi state chiedendo perché il vostro cane sale sul tavolo? La risposta a questa domanda è piuttosto semplice. Per l’esattezza le possibilità sono due:

  1. Il vostro cane lo ha già fatto in precedenza ed ha trovato qualche cibo delizioso, quindi – con la sua proverbiale determinazione e golosità – continua a cercare di ottenere la sua ghiotta ricompensa.
  2. Spesso tendete a dare cibo al cane mentre siete a tavola, quindi il vostro animale ha capito che la fonte dei bocconcini è proprio li, di fronte a lui, a portata di salto.

In entrambi i casi, il vostro cane dimostra di aver compreso un’importante (per lui) lezione: “Il cibo si trova sul tavolo, quindi devo salire per ottenerlo”.

Per evitare che il cane metta in atto questo comportamento, non dategli del cibo mentre vi trovate a tavola. Se proprio volete regalargli i vostri avanzi (sempre ricordando che non tutti i nostri cibi sono adatti a lui), fatelo a fine pasto, mettendoli nella sua apposita ciotola. Inoltre, per evitare che l’animale possa scoprire di avere ragione (ovvero che sul tavolo può sempre trovare le ghiottonerie che desidera), durante la giornata non lasciate alimenti in giro in cucina, e pulite per bene ogni superficie. Anche trovare un angolo da leccare (magari sporco di pollo o altri cibi) rappresenterà una ricompensa per il vostro cucciolo.

Come educare un cane a non salire sulla tavola

Cane cerca cibo

Bene, i consigli che avete appena letto servono a educare noi umani a non dare buoni motivi al cane per salire sul tavolo. Adesso però vediamo come educare un cane a non cercare di rubare la nostra cena. Chi si intende anche poco di addestramento dei cani, saprà bene che i nostri cuccioli non hanno ben chiaro il significato della parola “no”. Non possiamo educarli a smettere di fare qualcosa. Possiamo però insegnargli a fare altro, distogliendo il loro pensiero dal (nostro) cibo.

Per farlo, potreste mettere in pratica questa tecnica:

  • Individuate un posto della casa in cui il cucciolo può riposare (la sua cuccia andrà benissimo), e attirate l’attenzione dell’animale lanciando qualche snack per cani sul lettino. Quando il cucciolo si avvicinerà per vedere di cosa si tratta, dite la parola “si”. Attuate questo comportamento più volte, in modo che il cane comprenda che sul suo lettino potrebbe trovare qualcosa di buono. Quindi, rimuovete il lancio iniziale di tanto in tanto. Pian piano, quando il cane si avvicinerà alla cuccia, ripetete una parola (ad esempio “riposo” o “seduto”). A lungo andare il cane assocerà questa parola a una ricompensa. A quel punto, potrete smettere di attirarlo con l’esca dei dolcetti, premiandolo invece di tanto in tanto, dopo che avrà obbedito al vostro comando.

Intorno alla sua cuccia potrete lasciare anche un osso o dei giocattoli per cani (scegliete i suoi preferiti), in modo che possa tenersi occupato mentre state mangiando a tavola, e non abbia la tentazione di venire a elemosinare del cibo.

via | Bestfriends.org
Foto di Mylene2401, di StockSnap, di kcho1200 da Pixabay

Seguici anche sui canali social