Coronavirus: controlli in 3 allevamenti di visoni in Italia

Coronavirus: controlli in 3 allevamenti di visoni in Italia

Anche in Italia sono scattati i controlli in 3 allevamenti di visoni a causa della possibile trasmissione del Coronavirus.

Come era prevedibile, sono scattati i controlli per il Coronavirus anche in 3 allevamenti di visoni in Italia. I Carabinieri dei Nas stanno eseguendo indagini su due allevamenti di visoni in Emilia Romagna e uno in Abruzzo. Tutto deriva dal ceppo di Coronavirus che dall’uomo è passato ai visoni e poi dai visoni all’uomo e che ha portato all’uccisione di tantissimi visoni negli allevamenti della Danimarca.

Il tenente colonnello Walter Fava, Comandante del Gruppo Carabinieri per la tutela della salute di Roma, ha spiegato che non si tratta di un intervento sanzionatorio, bensì cautelare in modo da controllare che fosse tutto a norma. In nessuno dei tre allevamenti sono state riscontrate violazioni o irregolarità, né per quanto concerne gli operatori, né per quanto riguarda i visoni.

Allevamenti di visoni controllati in Italia

Sempre il tenente colonnello Walter Fava ha ribadito che in Italia al momento non ci sono allarmi in tal senso: i tassi di mortalità accertati rientrano nelle solite percentuali. Tuttavia è ovvio che, dopo quanto accaduto in Danimarca e altri Paesi, sia necessario vigilare ulteriormente. Sono anche stati eseguiti dei test, ma gli esiti si avranno fra 10-15 giorni. Nel caso dovessero uscire casi di positività, agiranno di concerto con veterinari e Asl.

Il tenente colonnello ha poi concluso ricordando che l’unica cosa importante è impedire che il Coronavirus si diffonda: bisogna tutelare tutti gli operatori. Per questo motivo verranno eseguite tutte le verifiche del caso.

Le aziende interessate a questi controlli si trovano in provincia di Forlì, Ravenna e L’Aquila. In tutti e tre gli allevamenti sono state rispettate sia le norme di biosicurezza che i protocolli anti Covid-19. Inoltre non sono stati rilevati sintomi riferibili all’infezione da Sars-Cov-2 o altre malattie respiratorie.

Solamente in un visone sui 2.400 esaminati sono stati riscontrate precarie condizioni di salute, motivo per cui, in via del tutto cautelativa per tutelare la salute pubblica, è stato posto un vincolo sanitario temporaneo in un allevamento. Il tutto in attesa dell’esito degli esami fatti.

Influenza nel furetto: cause, sintomi e terapia

Via | Adnkronos

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog