Cosa non possono mangiare i pappagalli: 8 cibi da evitare

Cosa non possono mangiare i pappagalli: 8 cibi da evitare

Cosa non possono mangiare i pappagalli: scopri quali sono i cibi da evitare e quelli che invece dovreste inserire nella loro alimentazione

Cosa non possono mangiare i pappagalli? Quando adottiamo un pappagallino, ci illudiamo che si tratti di un animale che può mangiare qualsiasi cosa. In realtà si tratta di un preconcetto che associamo a qualsiasi animale. Pensiamo che i cani e i gatti possano mangiare tranquillamente i nostri avanzi. Lasciamo che la tartaruga mangi la pasta, o che il coniglietto sgranocchi dei cibi che in realtà non dovrebbe proprio mangiare.

Tendiamo a “umanizzare” gli animali anche da un punto di vista alimentare, e così facendo rischiamo di accorciare la loro vita (causando patologie come l’obesità) o provochiamo delle reazioni avverse agli alimenti che, sebbene siano buoni e sani per noi, non lo sono affatto per i nostri pets.

Ma tornando alla nostra domanda, cosa non possono mangiare i pappagalli? Di seguito vogliamo segnalarvi una lista di cibi da non dare ai pappagalli, per evitare di andare incontro a reazioni avverse e problemi di salute anche gravi.

Cosa non possono mangiare i pappagalli: la lista dei cibi da evitare

pappagallo alimentazione

Fra gli alimenti da non dare al pappagallo ve ne sono alcuni facilmente prevedibili (come l’alcol e il cioccolato ad esempio), ma anche altri apparentemente sani, che in realtà possono causare reazioni molto gravi. Vediamo di quali si tratta:

  1. Alcol
  2. Avocado
  3. Manioca
  4. Latticini
  5. Carne
  6. Cioccolato o cacao
  7. Arachidi
  8. Semi e noccioli di frutta.

Fra i cibi da non dare al pappagallo vi sono anche quelli ricchi di sale (come cracker, patatine e salatini) o quelli ricchi di grassi e zuccheri. Quindi no, “Polly non vuole un biscottino“.

Alimentazione pappagalli: alcuni consigli utili

pappagallo

Oltre a evitare di dare i cibi appena citati al vostro pappagallo, per allevare un animale sano e felice sarà necessario prestare attenzione alla sua alimentazione. Non basta versare i semini nella ciotola per essere certi che Polly (Birillo, Gennaro o in qualunque modo si chiami il vostro pennuto) abbia tutto ciò di cui ha bisogno. Molti esperti concordano nel dire che i semi non rappresentano in effetti il cibo più adatto. Bisognerebbe optare per alimenti come pellet per pappagalli o/e estrusi. Il pappagallo dovrebbe inoltre mangiare ogni giorno frutta e verdura fresca, preferibilmente biologiche.

Prima di cambiare l’alimentazione del pappagallo, chiedete comunque un parere al vostro veterinario. Di certo quest’ultimo vi consiglierà quali alimenti preferire e in quali quantità somministrarle al vostro pet.

via | Bestfriends.org
Foto di klickblick da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog