Per proteggere la biodiversità, adotta una spiaggia con Marevivo

Per proteggere la biodiversità, adotta una spiaggia con Marevivo

Scopri come proteggere la biodiversità e salvare la casa di tartarughe marine e altri animali grazie alla nuova campagna Marevivo

Entro la fine di questo secolo, la vostra spiaggia preferita potrebbe non esistere più. Ogni anno le spiagge del mondo sono sempre più in pericolo. La biodiversità marina è sempre più vittima di un meccanismo devastante, innescato proprio dalla mano dell’uomo. Noi esseri umani siamo infatti la principale causa della perdita di biodiversità che si sta registrando in ogni angolo del mondo. Tuttavia, possiamo essere anche la soluzione al problema. In che modo? Adottando una spiaggia ad esempio!

Nasce proprio con lo scopo di proteggere la biodiversità il nuovo progetto dell’associazione Marevivo. Da questo mese il gruppo ambientalista ci permette infatti di diventare parte integrante di un processo che avrà un grande impatto, una campagna che fa della tutela dell’ambiente il suo obiettivo imprescindibile.

Ma in cosa consiste esattamente la nuova campagna Marevivo? Grazie al progetto “Adotta una spiaggia”, tutti coloro che comprendono l’importanza della conservazione della biodiversità potranno scegliere la spiaggia da proteggere, e potranno sostenere finanziariamente i progetti portati avanti da tanti infaticabili attivisti. Fra le spiagge da salvare troverete quelle più suggestive della Liguria e della Sardegna, passando per quelle del Friuli Venezia Giulia e le più belle spiagge della Sicilia.

Scopri come proteggere la biodiversità con Marevivo

Quando pensiamo alla spiaggia spesso non ci rendiamo conto che si tratta di un ecosistema complesso, habitat naturale di centinaia di animali e piante marine. Per proteggerla dobbiamo capirne il valore, guardarla con occhi diversi. Per questo abbiamo deciso di lanciare questa campagna e di chiedere a tutte le persone che amano il mare di aiutarci a preservare decine di spiagge in tutta Italia e gli animali che le abitano.

La creazione di porti, aree industriali, strutture turistiche e commerciali, ma anche l’erosione costiera, i cambiamenti climatici e l’inquinamento stanno progressivamente distruggendo la casa di moltissimi animali.

Tartarughe marine costrette a deporre le uova sull’asfalto, uccelli migratori che dopo mesi di viaggio non trovano più le loro case, animali che non hanno più una casa per via dei cambiamenti climatici: il modo in cui l’uomo sta sconvolgendo gli equilibri della natura è allarmante.

Noi però possiamo fare la differenza. Adottare una spiaggia con Marevivo rappresenta infatti uno di quei piccoli gesti quotidiani per proteggere l’ambiente che possono portare un vero miglioramento.

Se volete saperne di più sul progetto, visitate il sito marevivo.it.

via | Marevivo
Foto di Comfreak da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog