Gattari da legare: Come organizzare la casa se si decide di prendere un gatto

Dopo sei lunghi lustri (e passa) di vita coi gatti, ho capito cosa va assolutamente evitato in casa.

Gattari da legare: Come organizzare la casa se si decide di prendere un gatto

Prendere un gatto è un po' come avere un bambino, con la differenza che i gatti non hanno bisogno di saltare sul letto e usano la lettiera.


  • Innanzitutto, se avete il pollice verde, tagliatevelo: i vasi delle piante d'appartamento verranno arati con regolarità (ed eventualmente usati come toilette).
  • Ninnoli e gatti vanno d'accordissimo: così d'accordo che il gatto li farà precipitare al suolo per averli più vicino, spingendoli con la zampetta fin sul margine del tavolo o della mensola.
  • Se mettete a bagno i legumi secchi senza coprirli e notate che dopo un'ora hanno assorbito già tutta l'acqua, sappiate che in realtà è stata bevuta dal gatto.
  • Se odiate i copridivani, questo è il momento giusto per ricredervi.
  • Le tende sono ottime per fare ginnastica, e verranno usate come attrezzi ginnici. Arrendetevi a una vita senza privacy e salutate il vicino guardone ogni mattina.
  • Assicuratevi che il dorso dei libri non sporga dagli scaffali della libreria: è ottimo da mordicchiare.
  • Non mostrate mai, e dico mai attaccamento a un qualsiasi oggetto: il gatto lo prenderà di mira.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail