WWF in difesa di orsi e lupi per proteggere la biodiversità

Il WWF difende orsi e lupi, in nome della biodiversità.

Lupi protezione WWF

All'indomani della Giornata mondiale per la tutela della Biodiversità, il WWF torna in prima linea per difendere due specie simbolo della natura italiana, ovvero orsi e lupi, la cui salvezza è messa a rischio a causa di una richiesta delle Regioni, che propongono di modificare un DPR proposto dal Governo sulle specie aliene, per avere così libertà di deroga dalla Direttiva Habitat, vale a dire la norma europea che protegge le specie e gli habitat dell’Unione Europea più preziosi e minacciati. Tutto ciò con lo scopo di consentire i rilasci di specie non autoctone per la pesca, nonostante tali specie rappresentino uno dei fattori che maggiormente minacciano la biodiversità.

In un comunicato, il WWF chiede quindi al Governo di non accettare la richiesta delle Regioni, e di non bypassare le decisioni del ministero dell’Ambiente.

Le specie simbolo della natura e della biodiversità italiana

spiegano giustamente i membri del WWF

non possono essere esposte ai ricatti di quei poteri locali che non vogliono attuare misure di prevenzione opportune, in spregio alle migliaia di allevatori che ogni giorno faticano per rendere possibile una coabitazione pacifica e alla maggioranza degli italiani che si sono espressi per una tutela integrale del lupo.

Per tale ragione, l’associazione animalista chiede dunque al nuovo governo un impegno per approvare al più presto il Piano d’Azione e Conservazione del lupo, e di non lasciarsi condizionare da chi, per fini personali o politici, continua a proporre l’abbattimento di specie preziose, una misura che non farebbe che peggiorare la situazione, e che non risolverebbe affatto il problema.

Foto da iStock

  • shares
  • Mail