Alghero: la storia di Calik, il cane gettato in un sacco di iuta dal cavalcavia

Ad Alghero un cane meticcio è stato lanciato da un cavalcavia avvolto in un sacco di iuta: è molto grave.

Calik

Ad Alghero un povero cane meticcio di grossa taglia è in gravissime condizioni dopo che qualcuno lo ha gettato giù da un cavalcavia alle porte della città sarda, sulla strada Variante del Calich. Era avvolto in un sacco di iuta: un'automobile si è fermata sul cavalcavia sopra il rio Barca, ha preso un sacco e lo ha gettato dal ponte, per poi ripartire in fretta. Dentro il sacco c'era proprio il povero animale, che ora è in grave condizioni.

A notare la scena un pescatore che in quel momento si trovava sulle rive del Rio Barca: ha sentito un gran rumore ed è subito corso a controllare cosa fosse caduto giù dal cavalcavia, scoprendo che dentro il sacco c'era il povero cagnolino. L'uomo ha immediatamente chiamato i soccorsi: il TaxiDog lo ha portato alla Clinica Universitaria di Sassari dove i veterinari gli hanno prestato le primissime cure.

L'animale, che ora è in cura presso una clinica privata ed è stato preso in carico dal Canile Primavera di Santa Maria La Palma, convenzionato con il comune di Alghero, ha riportato diverse fratture e ha i denti spezzati. Rimarrà ospitato nella clinica fino alla sua guarigione, sperando che le fratture riportate si possano rimarginare, anche se i traumi dell'animo saranno difficili da risanare vista la brutta vicenda che lo ha visto protagonista.

I volontari del canile hanno già sporto denuncia e su Facebook chiedono a chi ha visto qualcosa di telefonare al canile oppure di contattare la Compagnia barracellare di Alghero, la prima a intervenire per poter portare le prime cure al povero animale che è stato chiamato Calik.

Via | Ansa

Foto Facebook

  • shares
  • Mail