Educazione civica a scuola: a lezione anche il rispetto degli animali

L'educazione civica a scuola comprenderà anche lezioni di rispetto degli animali: la LAV applaude all'iniziativa.

rispetto degli animali

L'educazione civica a scuola porterà anche studenti e ragazzi a confrontarsi su una tematica fondamentale come il rispetto degli animali. Il Senato, infatti, ha approvato definitivamente la legge per riportare l'ora di educazione civica nelle scuole italiane. Un passaggio fondamentale, che mancava ormai da troppo tempo nelle aule scolastiche dei nostri ragazzi, che potranno così crescere conoscendo i fondamenti della Costituzione e del buon vivere civile. Comprendendo anche lezioni di rispetto degli animali.

L'articolo 3 (Sviluppo delle competenze e obiettivi di apprendimento) della Legge per l'approvazione dell'educazione civica a scuola, infatti, al comma 2, grazie a un emendamento dell’On.Paola Frassinetti (FdI), dice, testuali parole:

Nell’ambito dell’insegnamento trasversale dell’educazione civica sono altresì mosse l’educazione stradale, l’educazione alla salute e al benessere, l’educazione al volontariato e alla cittadinanza attiva. Tutte
le azioni sono finalizzate ad alimentare e rafforzare il rispetto nei confronti delle pesone, degli animali e della natura.

A partire dal mese di settembre 2019, con l'inizio dell'anno scolastico 2019/2020, dunque, gli alunni potranno studiare tutti i comportamenti più lodevoli legati alla Costituzione, ai 17 obiettivi dell'Agenda 2030, ma si parlerà anche di educazione alla cittadinanza digitale, di diritto, di educazione ambientale, alla legalità, al rispetto dei beni comuni e della cultura, al rispetto di ogni essere vivente che vive su questa terra.

La LAV, la Lega Anti Vivisezione, applaude all'iniziativa, garantendo il proprio appoggio che, come sempre, non mancherà:

Un altro passo importante quindi, per la quale la LAV che esprime soddisfazione per l’approvazione di questa Legge - grazie al Protocollo d’Intesa con il Ministero dell’Istruzione che rinnova da vent’anni a questa parte è pronta a dare il suo contributo di attività attraverso la rete dei volontari dell’associazione presenti in tutta Italia.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail