Animali a rischio estinzione, il rinoceronte bianco del Nord si può salvare?

Animali a rischio estinzione: uno studio, in parte anche italiano, prova a salvare il rinoceronte bianco del Nord.

rinoceronte bianco del Nord

Il rinoceronte bianco del Nord è uno tra gli animali a rischio estinzione che purtroppo rischiano di sparire dalla faccia della Terra. Ma forse non è troppo tardi per poterli salvare, anche grazie a uno studio, che in parte parla italiano, che prova ad evitare la prematura morte di questa specie.

Cesare Galli è un ricercatore italiano che fa parte di un consorzio internazionale di scienziati che sta cercando di salvare questi rinoceronti. Il loro studio è stato presentato a Cremona dagli esperti dell'Istituto Leibniz per la ricerca sugli zoo e la fauna selvatica, di Avantea Srl, dell’Università di Padova e dello Zoo di Dvur Králové (Repubblica Ceca).

Nel 2018 nel mondo erano presenti solo due esemplari di rinoceronte bianco. Per questo si tratta di una vera e propria corsa contro il tempo. Prima i ricercatori hanno raccolto gli ovociti delle due femmine rimaste (10 in tutto, 5 per ogni rinoceronte femmina). Dopo un periodo di incubazione, sette sono maturati e sono risultati adatti alla fecondazione. Quattro dal rinoceronte femmina Fatu e tre dal rinoceronte femmina Najin. Grazie allo sperma congelato dei maschi deceduti, sono stati fecondati: quelli di Fatu con lo sperma di Suni, quelli di Najin con lo sperma di Saut, tramite procedura Icsi )Intra Cytoplasm Sperm Injection. Dopo una decina di giorni di incubazione, due ovuli di Fatu si sono sviluppati in embrioni vitali, oggi crioconservati per il futuro. Quelli di Najin, invece, non ce l'hanno fatta.

Così gli scienziati sono riusciti a creare due embrioni di rinoceronte bianco settentrionale, che al momento si trovano conservati in azoto liquido per poi essere utilizzati grazie all'aiuto di una madre surrogata. Per poter far nascere nuovi cuccioli e ridare speranze alla specie.

Photo by Dylan Mullins on Unsplash

  • shares
  • Mail