La zebra a pois esiste davvero

La zebra a pois ipotizzata da Mina esiste davvero: un esemplare con questo manto è nato in un parco in Kenya.

"Una zebra a pois. È una grande novità! Poverina lei non sa d'essere piena di pois...". Così cantava Mina nel 1960, in un brano che è entrato nella storia della musica italiana e che grandi e piccini cantano di solito a squarciagola. A distanza di quasi 60 anni, chi lo avrebbe mai detto che la zebra a pois ipotizzata dalla grande cantante sarebbe diventata realtà?

In un parco del Kenya è stata immortalata con tanto di foto e di video una zebra a pois. Questo piccolo esemplare di femmina, che è stata chiamata Tira, in onore di chi l'ha scoperta, è venuta al mondo nella riserva faunistica Masai Mara. Il 14 settembre Wildest Africa ha pubblicato la foto di questa zebra che non ha le classiche strisce bianche e nere, ma dei pois, dei piccoli pallini bianchi su uno sfondo nero.

Come mai questa zebra ha i pallini e non le classiche strisce? Pare sia tutto dovuto a una mutazione genetica che ha provocato una modifica del colore del manto dell'animale, con la comparsa di piccoli pallini bianchi. Altre zebre simili erano già state avvistate in giro per l'Africa, ma semplicemente con un manto più scuro. Mentre in questo caso è la comparsa dei pallini bianchi, come nella celebre canzone di Mina, a far sorridere.

Adesso, con tutta probabilità, l'esemplare di zebra verrà esaminata dagli esperti, per capire cosa sia successo e comprendere ancora più cose interessanti sul fantastico mondo delle zebre. Ci sono ancora tanti aspetti che, magari, dobbiamo conoscere sulla loro evoluzione. E sulla loro storia.

zebra a pois

Foto Youtube

  • shares
  • Mail