Rabbit Day 2012 a Milano e il cincillà

Ditemi voi se un animalino così tenero può essere dimenticato facilmente: poco si parla di cincillà ma al Rabbit Day non si è, fortunatamente, tralasciato nulla. In cerca di casa spesso anche questi roditori che hanno gestione abbastanza semplice ma, ricordiamo sempre che alcuni dettagli fondamentali non vanno mai tralasciati. I cincillà amano stare in coppia: consigliabilissimo quindi adottarne due, naturalmente con maschietto sterilizzato.

Il cincillà ha bisogno di spazio: è un gran saltatore, dunque ha bisogno di gabbie sviluppate prevalentemente in altezza. la situazione ottimale sarebbe una stanza tutta per lui, ma naturalmente mi rendo conto che non tutti possono avere questa disponibilità, tuttavia fornire gli spazi adeguati è fondamentale. Se chiudiamo un cincillà in gabbia dobbiamo essere consapevoli del fatto che, in primis la gabbia deve essere sufficientemente grande e alta, e secondariamente il cincillà potrà uscire a fare le sue "scorribande" con frequenza.

I cincillà sono, come le cavie e i conigli, erbivori stretti e necessitano di mangiare fieno, pellet con concentrazione minima di fibra 22% e verdure mai fredde di frigorifero.

Non necessitano vaccinazioni particolari, ma è bene portarli una volta ogni 6 mesi da un veterinario esperto in animali esotici per un controllo.Non spaventatevi per i loro dentoni: sono infatti animaletti estremamente docili e raramente mordono, ma vanno messi in condizione di tranquillità perchè possano avere con il proprio bipede un rapporto sereno.

In molti si lamentano, in generale, che il proprio animale è aggressivo: questo al 90% dipende dalla situazione "abitativa" in cui l'avete messo: verificate dunque se sente rumori forti, se ha spazio sufficiente, se non è infastidito da odori particolari o vibrazioni di elettrodomestici nelle vicinanze.

  • shares
  • Mail