Il senso del gatto per l'aspirapolvere

I gatti, lo sappiamo, sono animali pulitissimi: quando non dormono, passano molto tempo a pulirsi le zampette, a toelettarsi di qua e di là, a lavarsi il faccino. La passione dei gatti per la pulizia la ritroviamo anche nella saggezza popolare. Secondo un'antica supersitione olandese “se il gatto si lava, forse è in arrivo un ospite”, mentre un detto popolare italiano recita: “Se un gatto si passa le zampe dietro le orecchie, vuol dire che pioverà”.

Ci sono, poi, gatti che sono più puliti di altri, come quello del video che vi proponiamo. Visto che la sua amica umana sta passando l'aspirapolvere, perché non approfittarne e farsi dare una bella passata per togliere qualche peletto, un po' di polvere o altro? Da notare come il micio si posizioni in direzione del tubo e come continui a leccarsi per pulirsi. Del resto, un gatto sa fare meglio di un'aspiravolvere, no?

A dire il vero, anche i cani passano tempo a pulirsi: non sono certo meticolosi come i gatti, ma fanno le loro abluzioni. La mia golden retriever non sopporta di avere le zampette sporche e così non facciamo in tempo a rientrare dalla passeggiata che lei è già lì che si lecca le zampone da coniglio e se le rende lucidissime. Anche la bassottina ha la passione per pulirsi le zampine. La meticcia, invece, è più rustica e se non ci pensassi io con la spazzola, sarebbe un vero disastro.

Tutte e tre, comunque, odiano l'aspiravolvere e basta solo che la vedono che scappano o iniziano ad abbaiare contro il nemico rutilante. Credo che anche molti gatti non sopportino l'aspirapolvere e, se possibile, la evitino. Il micio del video probabilmente è più unico che raro. Il che lo rende ancora più simpatico (oltre che molto bello).

I vostri gatti amano l'aspirapolvere? E i vostri cani?

  • shares
  • Mail