In Cina attivisti salvano 200 cani destinati al macello


Sembra strano ma, a quanto pare, è vero. Sappiamo tutti che in Cina mangiare carne di cane è un'usanza comune. Noi li definiamo barbari ma, probabilmente, gli indù pensano lo stesso di noi quando sanno che mangiamo i bovini. Ad ogni modo le cose stanno cambiando anche in Cina e c'è gente che i cani preferisce coccolarli che mangiarseli in salmì. Ieri un camion con al suo interno duecento cani destinati al macello è stato "vittima" di un vero e proprio blitz animalista sull'autostrada per Pechino.

Mentre viaggiava si è trovato davanti un'automobile ferma in mezzo alla corsia e si è fermato. Tempo di spegnere il motore e degli attivisti lo hanno fatto scendere e costretto ad aprire il rimorchio. A quanto pare molti di questi cani erano addirittura stati rubati ai rispettivi proprietari visto che indossavano ancora il collare con l'indirizzo di casa. Blitz del genere non sono affatto nuovi in Cina. Negli ultimi anni sono stati liberati nello stesso modo centinaia di gatti che sarebbero finiti nei piatti dei cinesi. Non solo aguzzini, quindi, ma anche amanti degli animali e, si spera, che questa tendenza si diffonda il più possibile.

Via| The Telegraph
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail