Gatti, cadono sempre sulle loro zampe o no?

gatto che cade

I gatti cadono sempre sulle loro zampe? Non sempre e anche se fosse non è detto che non subiscano traumi quando atterrano da altezze elevate, tutt'altro. Bisogna dunque fare molta attenzione a proteggerli dalle cadute dal balcone con le opportune protezioni e precauzioni. Spesso infatti il micio, che non teme affatto le altitudini anzi ama i posti in alto, si lancia in imprese spericolate e per inseguire una farfalla o una foglia potrebbe distrarsi e volarsene giù.

C'è da dire comunque che i gatti hanno un apparato muscolo-scheletrico molto flessibile, una grande capacità di coordinazione e riescono a mantenersi in equilibrio anche in bilico, grazie all'apparato vestibolare presente nell'orecchio interno. Quando un gatto spicca un salto per scendere dal divano piuttosto che da un mobile, fa bene i suoi calcoli, ruota leggermente la testa nella direzione ed all'altezza giuste, ritrae le zampe anteriori all'altezza del volto per proteggersi da eventuali urti e si slancia in avanti con la spina dorsale per portare la parte anteriore del corpo in linea con la testa.

Quando atterra piega anche gli arti posteriori e riesce a toccare il suolo con tutte e quattro le zampe contemporaneamente. Il gatto non ha una clavicola e le ossa nella sua spina dorsale sono più mobili e flessibili rispetto a quelle degli altri animali, è per questo che riesce a torcersi più facilmente.

Via | Petplace
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: