Gatto arrestato a Bergamo, disturbava i vicini miagolando sul tetto

gatto polizia

Oggi vi raccontiamo la storia di Tato, un gatto di Caravaggio, in provincia di Bergamo, che è stato protagonista di una singolare vicenda. Tato, 4 anni, giovedì 15 marzo è stato arrestato (così riferisce la sua proprietaria), perché era salito sul tetto di una villetta e miagolava disperato disturbando gli inquilini.

La proprietaria, Loredana Benvegnù, chiama i Vigili del Fuoco che si rifiutano di intervenire e non gli diamo torto. Il problema, però, è che gli inquilini della villetta chiamano più tardi la polizia perché il gatto disturba, polizia che a sua volta fa intervenire proprio i Vigili del Fuoco, insieme ai volontari del gattile di Bergamo.

Insomma, alla fine i Vigili del Fuoco sono intervenuti. La proprietaria del gatto ha inoltre dovuto minacciare denunce per farsi restituire il gatto sequestrato davanti agli occhi della figlia in lacrime. La donna lamenta di non aver firmato nessun verbale, insomma un sequestro traumatico. Tanto che l'ENPA, l'Ente Nazionale per la Protezione Animali, è intervenuta nella vicenda. Ora Tato è a casa... agli arresti domiciliari?

Via | Eco di Bergamo
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: