Allergie alimentari cane e gatto: dopo quanto funziona la dieta a eliminazione?

Allergie alimentari cane e gatto: dopo quanto funziona la dieta a eliminazione?

Quando cani e gatti soffrono di allergie alimentari, la prassi è quella di effettuare una dieta a eliminazione. Ma dopo quanto tempo fa effetto e i sintomi cominciano a migliorare?

La diagnosi di allergia alimentare nel cane e gatto si basa sulla dieta a eliminazione. Tuttavia ci si potrebbe chiedere legittimamente dopo quanto tempo faccia effetto tale dieta, cioè dopo quanto tempo i sintomi e segni clinici dermatologici manifestati comincino a ricomparire una volta reintrodotti gli alimenti sospetti. In realtà non esiste un periodo preciso, tuttavia lo studio dal titolo “Critically appraised topic on adverse food reactions of companion animals: time to flare of cutaneous signs after a dietary challenge in dogs and cats with food allergies” pubblicato su BMC Veterinary Research ha fornito alcune indicazioni. Ovviamente prendete questi dati con le pinze: non è detto che per forza il vostro cane o gatto debba rispettare questi numeri, c’è sempre una certa individualità da tenere in considerazione.

Allergie alimentari e dieta privativa: dopo quanto funziona?

Le diete a eliminazione per le allergie alimentari prevedono che il cane venga alimentato con un cibo ipoallergenico, monoproteico o idrolizzato fino a miglioramento o risoluzione dei sintomi. Poi si introduce uno alla volta gli alimenti che mangiava prima: se compaiono sintomi, vuol dire che quell’alimento va eliminato dalla dieta del cane in quanto gli provoca la sintomatologia, altrimenti può restare.

Lo studio ha raggruppato i dati provenienti da nove articoli e ha scoperto che il 9% dei cani e il 27% manifestano una recrudescenza dei sintomi già il primo giorno dopo la reintroduzione del cibo, mentre il 21% dei cani e il 29% dei gatti entro il secondo giorno. Tuttavia quasi tutti i pazienti manifestano sintomi entro 14 giorni. Questo vuol dire che per eseguire una dieta a eliminazione fatta per bene per valutare eventuali allergie alimentari, bisogna attendere minimo 7-14 giorni dalla reintroduzione del cibo per i gatti e per i cani rispettivamente per capire se i sintomi siano tornati o meno.

Via | MyVetCandy

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog