Avvelenamento da permetrina nel gatto: non date l’Advantix ai gatti

Ecco cause, sintomi, diagnosi e terapia dell’avvelenamento da permetrina nel gatto. Che tradotto potrebbe essere: "Non date l’Advantix ai gatti".

C’è scritto sulla scatola, c’è scritto sul bugiardino, i veterinari lo ripetono fino a perdere la voce: l’Advantix è tossico per i gatti, non date l’Advantix ai gatti. Eppure, nonostante tutto ciò, durante l’anno capita sempre che ti portino d’urgenza qualche gatto avvelenato con Advantix. Le scuse sono sempre le stesse da parte dei proprietari: "Non lo sapevo" (mediamente non è vero, il veterinario te lo avrà detto di sicuro e poi basta leggere le istruzioni), "Ma gliene ho dato poche gocce" (un veleno è un veleno, anche se ne ingerisci poche gocce. Provate voi a ingerire poche gocce di cianuro e poi mi dite), "Ma il gatto è come un cane piccolo, che male possono fare poche gocce?" (che male possono fare poche gocce di Advantix sul gatto? Possono farlo morire e fondamentalmente il responsabile è solamente chi gli ha messo il prodotto, non facciamo falsi moralismi).

Pochi capisaldi: il gatto non è un piccolo cane, farmaci che si possono dare al cane non è detto che si possano dare al gatto e viceversa, l’Advantix è sempre tossico per i gatti. A me paiono molto semplici come concetti.

Perché le permetrine sono tossiche nei gatti


Gatto bianco grigio

Il gatto purtroppo è molto sensibile alle permetrine, molecole utilizzate come insetticida e presenti in alcuni antiparassitari esterni per cani. Il problema del micio è semplice: non ha gli enzimi necessari ad eliminare la molecola di permetrina dal suo organismo. Non potendo essere eliminata, ecco che si comporta come un vero e proprio veleno.

Fondamentalmente le permetrine sono delle neurotossine, il che tradotto vuol dire che provoca paralisi del sistema nervoso centrale degli insetti. Il problema è che alcuni tipi di permetrine hanno il medesimo effetto anche sui gatti, ovvero provocano sintomi neurologici fino ad arrivare la morte. Considerate che la quasi totalità dei gatti a cui vengono applicati spot on contenenti permetrine, sviluppano i sintomi da avvelenamento.

Sintomi e diagnosi dell’avvelenamento da permetrine


I sintomi dell’avvelenamento da permetrine nel gatto sono:


  • ipereccitabilità

  • tremori

  • convulsioni tonico-cloniche

  • problemi di deambulazione di mantenimento della stazione

  • scialorrea

  • vomito

  • diarrea

  • dispnea

  • midriasi

  • morte


Le convulsioni sono continue, possono durare anche giorni prima di arrivare all’exitus fatale. Le vie di avvelenamento sostanzialmente sono due:


  • applicazione da parte di proprietari di spot on registrati per cani sui gatti

  • gatti che vengono a contatto accidentalmente con lo spot on messo sul cane (ci mettono almeno 24 ore prima di essere assorbiti, per cui se applicate lo spot on al cane, tenete lontano il gatto per almeno 24 ore)


Advantix gatto: cosa fare


Per quanto riguarda la diagnosi, di solito viene fatta a seguito di confessione da parte del proprietario. A questo proposito mi raccomando: se avete applicato l’Advantix al gatto e lo avete portato di corsa dal veterinario in crisi convulsiva, non mentite sulla causa del problema. Mentire non serve a nessuno: ormai il danno lo avete fatto, se non dite la verità o omettete questo particolare, potreste pregiudicare ogni tentativo di salvare la vita al gatto. Avete presente quando il Dr. House dice che il paziente mente sempre? In questo caso è il proprietario che mente sempre. O meglio, non sempre, ma la maggior parte delle volte.

Terapia avvelenamento del gatto


Ok, non esiste terapia per l’avvelenamento da Advantix al gatto. Ormai il danno è fatto, si spera di riuscire a salvare comunque il fatto. Bisogna agire il più rapidamente possibile e ciò vuol dire due cose:


  • non mentire al veterinario sulla causa delle convulsioni

  • portare subito il gatto dal veterinario, non fargli avere le convulsioni dal mattino per tutta la giornata e decidersi solo a sera di portarlo


La tempestività è fondamentale in caso di avvelenamento da permetrine: bisogna bloccare al più presto l’assorbimento cutaneo dello spot on. Questo vuol dire lavare con acqua tiepida e sapone il gatto (è noto che l’Advantix va applicato sui cani lontano dai bagni altrimenti non viene assorbito) e fare lavanda gastrica o somministrare adsorbenti intestinali se invece il prodotto è stato accidentalmente ingerito.

Il veterinario provvederà a sedare le crisi convulsive con gli appositi farmaci e terrà probabilmente ricoverato il gatto fino a quando non sarà fuori pericolo. Il concetto base è questo: se portate subito il gatto appena applicato erroneamente il prodotto, il gatto ha maggiori probabilità di sopravvivere. Più si attende a portarlo, più il gatto rischia di morire.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria.

Foto | Hamburgerjung



    1. Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su



App Store


    1. e su



Google Play
    ed è gratuita.
  • shares
  • Mail