Vacanze con il cane e il gatto: come gestire l’emergenza veterinaria

Siete andati in vacanza con il vostro cane e il vostro gatto, improvvisamente sta male e non sapete come fare? Oppure chi è andato in vacanza vi ha lasciato in pensione il pet e lui sta male? Ecco cosa fare.

I proprietari di cani e gatti lo sanno bene: quando starà male il nostro pet? O quando il nostro veterinario non c’è o quando siamo noi in ferie, con tutte le conseguenze del caso. Ecco perché oggi andremo a parlare di due situazioni tipiche in tempo di vacanze: tu in ferie con il tuo pet che improvvisamente si ammala e sei lontano da casa e dal tuo veterinario di fiducia o del tuo pet lasciato a casa mentre tu sei in vacanza con qualcuno che bada a lui e che decide di stare male proprio quando tu non ci sei.

Cane e gatto malato in vacanza


Cane gatto attacco

Dunque, ci sono diverse cose che si possono fare. Prima di tutto se si decide di portare il nostro cane o gatto in ferie con noi, prima di tutto andiamo dal veterinario a chiedere informazioni in merito a vaccinazioni, antirabbiche, passaporto, profilassi e prevenzioni da fare in quella zona. E se sappiamo che il cane soffre di mal d’auto, magari cerchiamo di agire per tempo.

A questo punto fatevi consigliare dal vostro veterinario una serie di farmaci da portare con voi per sicurezza: in fin dei conti quando si va in vacanza per noi esseri umani un tot di medicine di scorta ce le portiamo dietro, per cani e gatti è lo stesso. Niente di particolare, un antibiotico a largo spettro, dei fermenti lattici, un antidolorifico, cose di base insomma.

Se il cane soffre di una patologia particolare, dopo esserci sincerati con il nostro veterinario che sia in grado di sopportare il viaggio, ecco che magari potreste chiedere a lui se conosce dei veterinari nella zona dove intendete andare in vacanza, in modo da avere un appoggio nel caso il cane stesse male. In caso contrario, effettuate una ricerca prima di partire in modo da vere gli indirizzi e i numeri di telefono non solo dei veterinari della città dove vi trovate, ma anche delle cliniche di Pronto Soccorso di zona aperte 24 ore su 24. Se andate in campeggio o in albergo, di solito sono gli stessi gestori che potrebbero fornirvi queste indicazioni, altrimenti Pagine Bianche, Pagine Gialle e Google aiutano. Se invece andate in vacanza da amici e costoro hanno già degli animali, allora è più semplice perché in caso di urgenze potrete rivolgervi al loro veterinario.

Portatevi sempre dietro il libretto sanitario e tutta la documentazione e le ricette in vostro possesso, questo aiuterà il veterinario di zona a conoscere l’anamnesi remota del cane. Ricordate che lui non conosce il vostro pet bene come il vostro veterinario, quindi dovrà ripartire da zero. E portate con voi anche il numero di telefono del vostro veterinario: nel caso il cane stesse male, il veterinario di zona probabilmente vorrà contattarlo per riferirgli del problema in atto e concordare con lui un piano terapeutico che soddisfi i protocolli di entrambi. Oltre al fatto che sarebbe sempre cortesia riferire al veterinario curante.

Cane e gatto malato a casa mentre i proprietari sono in vacanza

Vi hanno lasciato un cane o un gatto da accudire mentre i proprietari sono in vacanza? Il pet in questione si ammala? Ok, no panic. Prima di tutto è buona norma in questi casi che il proprietario vi lasci ben visibili tutti i numeri di recapito del suo veterinario curante e anche delle cliniche di Pronto Soccorso aperte 24 ore su 24 (in modo che se il veterinario curante non è reperibile in quel momento, il pet possa comunque essere visto subito, se è un’urgenza non può attendere troppo). Inoltre concordate con il proprietario l’iter da seguire: se il loro veterinario non c’è, gli va bene tamponare la situazione con il vostro, salvo poi riferire e comunicare il caso al veterinario curante appena possibile?

Inoltre nel caso di pet malati, il proprietario deve ricordarsi di lasciare precise indicazioni sulle dosi e le modalità di somministrazione dei farmaci, oltre a lasciare una scorta di medicinali adeguata alla durata della vacanza. Inoltre concordate bene cosa fare in caso di malattia: se il proprietario non è contattabile e il pet ha un’urgenza, quanta e quale libertà di azione ha il custode?

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria.

Foto | Silgeo

  • shares
  • Mail