Animali avvelenati a Gazzo Veronese: contadino denunciato per disastro ambientale

Animali avvelenati a Gazzo Veronese: contadino denunciato per disastro ambientale

Centinaia di animali avvelenati a Gazzo Veronese, in provincia di Verona: contadino denunciato per disastro ambientale e uccisione di animali

Centinaia di animali avvelenati, tutti per mano di un contadino senza scrupoli né coscienza che, nei giorni scorsi, ha sparso del mais avvelenato in un terreno di circa tre ettari a Gazzo Veronese, in provincia di Verona. A denunciare l’accaduto sono i membri dell’Oipa, che descrivono uno scenario tanto triste quanto sconfortante.

Un centinaio di animali, fra cui nutrie, lepri, fagiani, anatre e tanti altri, hanno perso la vita a causa del gesto compiuto dall’agricoltore. Il suo intento era proprio quello di uccidere le nutrie che entravano nella sua proprietà. Per far ciò, questo individuo ha dunque sparso il mais avvelenato, stroncando la vita di tanti animali presenti sia sui campi che nella vicina Oasi del Busatello.

L’Organizzazione internazionale protezione animali ha incaricato i suoi legali di sporgere denuncia per l’accusa di avvelenamento, disastro ambientale e uccisione di animali.

Centinaia di animali avvelenati a Gazzo Veronese: l’accusa è di disastro ambientale

Come tutti noi, i membri dell’Oipa si augurano che il procedimento sia veloce. Ci auguriamo che l’agricoltore riceva una pena che possa essere d’esempio per tutti coloro che, come lui, pensano di avere il diritto di decidere della vita o della morte di un altro essere vivente.

Il presidente dell’Oipa Italia, Massimo Comparotto, ha spiegato che quanto accaduto è un fatto gravissimo.

Le nostre guardie zoofile sono sul posto e stiamo aspettando i dati del disastro. Siamo in presenza di un danno ambientale e di una strage della fauna che ci lascia attoniti.

A poche settimane dalla morte di centinaia di uccelli avvenuta a Roma a causa dei fuochi d’artificio di Capodanno. A pochi giorni dal massacro di cervi e altri animali avvenuto in Portogallo, in una tenuta di caccia diventata teatro di uno straziante massacro, ancora una volta l’uomo torna a deludere con i suoi comportamenti privi di coscienza, umanità e decenza. Noi non smettiamo però di sperare che il mondo possa migliorare, prima o poi.

Foto di Pexels da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog