Petsblog Animali domestici Il mio criceto ha fatto i cuccioli: cosa faccio?

Il mio criceto ha fatto i cuccioli: cosa faccio?

Il mio criceto ha fatto i cuccioli: cosa faccio?

Uno dei danni più grandi che si possono fare quando si hanno dei criceti: farli riprodurre. O meglio, questo uno dei danni più grossi, subito dopo viene tenere in coppia maschio+maschio o femmina+femmina così che si uccidano tra di loro una volta raggiunta la maturità sessuale.

Vediamo oggi una guida brevissima in 5 punti, su cosa fare quando la vostra cricetina, ahimè partorisce.

1- non toccare nè mamma nè cuccioli ma lasciare più tranquilla possibile la neofamigliola. Se è presente il criceto maschio, va immediatamente tolto e acquistata una seconda gabbia in cui alloggiarlo. Non si può temporeggiare, dato che la cricetina è fertile già poco dopo il parto.

2- non pulite la gabbia fino a che i cricetini non hanno aperto gli occhi e messo il pelo. Questo avviene più o meno quando hanno 2 settimane di età. Prima non è possibile toccare i cuccioli o mamma criceta non li riconoscerà più e smetterà di allattarli o li ucciderà.

3- i cibi sono importantissimi: un buon mix di semi sempre a disposizione( con camole della farina secche), un tappino di yogurt di soia, germogli di soia e abbondanti verdure miste per vitamine e sali minerali. La criceta deve mangiare, considerando che deve nutrire i suoi pargoletti.

4- non è mai troppo presto per pensarci: dove finiranno i cuccioli? Evitate il negozio, soprattutto se ha rettili: è infatti possibile i criceti facciano una pessima fine. Se avete amici o parenti che promettono di prenderli, è possibile alla prova dei fatti si tirino indietro: quando gli andrete infatti a spiegare che l’investimento annuo per un singolo criceto tra gabbia a norma, oggetti per gli arrendi, cibo di buona qualità, verdure e una visita di controllo presso un veterinario esperto in esotici si aggira sui 400 euro, è possibile che in molti desistano.

5- cercate per tempo una associazione che possa occuparsi dei cuccioli ed eventualmente di istruirvi riguardo la buona cura del vostro stesso criceto. Spesso nei negozi non hanno alcun opuscoletto informativo, bensì vi viene dato un trasportino con all’interno il criceto, ma nessuna indicazione su dimensioni minime di gabbia, o corrette informazioni sulle cure necessarie. Non cadete quindi in questo tranello: la corretta informazione è tutto per il benessere del vostro piccolo roditore.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare