Petsblog Cani Salute cani Cuscinetti cane: come proteggerli dal caldo e dalla sabbia

Cuscinetti cane: come proteggerli dal caldo e dalla sabbia

Quando arriva il caldo e l'estate, è importante proteggere i cuscinetti plantari del cane. Il caldo rovente dell'estate, la sabbia e i sassi bollenti della spiaggia, infatti, possono causare ustioni nei nostri cani. Senza dimenticare, poi, possibili ferite e tagli, la possibilità di ingresso di corpi estranei come i forasacchi, le punture di insetto... Ecco come proteggere i polpastrelli dei nostri cani

Cuscinetti cane: come proteggerli dal caldo e dalla sabbia

D’estate oltre a proteggere i cani dai colpi di calore, sarebbe bene ricordarsi di proteggere anche i cuscinetti del cane dal caldo e dalla sabbia. E dall’asfalto, non dimenticatevi dall’asfalto. Questo perché con il caldo dell’estate, asfalto, sabbia, sassi e rocce diventano bollenti, finendo con l’ustionare i cuscinetti plantari dei nostri cani. Andiamo dunque a vedere come fare per proteggere i polpastrelli dei cani quando fa molto caldo.

Cuscinetti cane: come proteggerli d’estate

cuscinetti cane

Puoi proteggere i cuscinetti plantari dei cani d’estate in vari modi. Se si sospetta una carenza di zinco o se si ha a che fare con le razze nordiche predisposte, è bene ricordarsi di chiedere al veterinario quali integratori usare.

Fatto questo, bisogna evitare di far camminare il cane sull’asfalto o sulla sabbia troppo calda. Quando questo non è possibile, in commercio esistono delle creme da spalmare sui polpastrelli del cane per cercare di proteggerli.

L’altra alternativa è quella di usare le scarpette per cani. Lo so, può far sorridere, ma in alcuni casi possono veramente salvare i polpastrelli dei vostri cani. Ovviamente il cane va abituato gradualmente e con pazienza a indossarle.

Cuscinetti plantari cani: che problemi possono avere d’estate?

Ecco alcuni problemi che potreste notare nei cuscinetti plantari dei cani soprattutto d’estate:

  • polpastrelli cane infiammati: in estate l’asfalto, soprattutto durante le ore centrali della giornata, diventa letteralmente bollente. I cani non hanno le scarpe che possano proteggere i loro polpastrelli e dunque è facile che i polpastrelli non solo si infiammino, ma si ustionino letteralmente. E questo accade non solo sull’asfalto, ma anche sulla sabbia della spiaggia o sulle rocce. Per questo motivo se si pensa di portare il cane in spiaggia o sulle rocce, bisognerebbe sincerarsi che la sabbia o le rocce non siano così calde da potergli ustionare i polpastrelli. A proposito della sabbia: se vai in spiaggia col cane, ricordati di sciacquarlo poi sempre con acqua dolce in modo da togliergli di dosso sale (se si è tuffato in mare) e sabbia che potrebbero causare fastidiose irritazioni cutanee
  • polpastrelli cane arrossati: un motivo di arrossamento dei polpastrelli dei cani d’estate è quello visto sopra. Ma anche un leccamento eccessivo, magari causato da una dermatite allergica o da un’allergia da contatto con piante o sostanze urticanti possono causare arrossamenti dei polpastrelli
  • cuscinetti cane squamati: se i cuscinetti del cane appaiono molto squamati, è possibile che il tessuto dei cuscinetti si sia sfaldato a causa del contatto con superfici troppo calde (o troppo fredde), troppo dure o anche per carenza di zinco (cosa che accade soprattutto nei cani nordici come gli Alaskan Malamute e i Siberian Husky, ma non solo)
  • ipercheratosi cuscinetti cane: attenzione a forme di ipercheratosi a seguito di dermatiti croniche, Leishmania o anche cimurro
  • ferite: soprattutto coi sassi, è facile che d’estate i cani possano ferirsi e tagliarsi i polpastrelli. Ricordatevi che i polpastrelli feriti possono sanguinare parecchio (è uno dei distretti del corpo canino che sanguinano di più, insieme a orecchie e bocca)
  • corpi estranei: attenzione ai forasacchi d’estate, possono penetrare anche nei polpastrelli dei cani. Idem dicasi per piccoli sassi o spine che possono rimanere incastrati nei polpastrelli. In tutti questi casi il cane zoppicherà e avrà dolore

Fonti:

  1. VCA Hospitals

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Come curare la rogna del cane con metodi naturali?
Salute cani

È possibile curare la rogna del cane con metodi naturali? No, bisogna usare dei farmaci veri per debellare gli acari delle rogne. Al massimo si possono usare integratori per stimolare le difese immunitarie e aiutare l’organismo a combattere l’infestazione parassitaria