Petsblog Animali domestici Come prendersi cura di un gerbillo

Come prendersi cura di un gerbillo

Come prendersi cura di un gerbillo

I gerbilli sono facili da curare e possono essere piuttosto divertenti da avere in giro. Puoi far muovere il tuo gerbillo nel suo recinto o anche in casa, se lo supervisioni, così come in mano o sulla tua spalla se lo alleni bene.

Vediamo i pro e i contro dei gerbilli.

Che cos’è un gerbillo

Il gerbillo è un piccolo orditore originario della Cina, Mongolia e Russia. Sono stati menzionati per la prima volta nella storia nel 1866 quando padre Armand David, sacerdote missionario e zoologo, inviò i gerbilli che aveva trovato nel nord della Cina a un museo francese per essere nominati e documentati. Non divennero popolari come animali domestici fino al 1954, quando un gruppo di gerbilli fu portato negli Stati Uniti per motivi scientifici. Per lo più tutti i gerbilli domestici oggi discendono da questo gruppo.

Un gerbillo medio cresce fino a raggiungere una lunghezza di circa 10 centimetri, con una coda lunga altrettanto. Si presentano in molti colori: il più comune il marrone chiaro, ma può essere anche bianco, blu, lilla e grigio, con motivi diversi. I gerbilli vivono fino a 4 anni.

I gerbilli differiscono dagli altri roditori in molti modi. Le loro code sono più lunghe di quelle dei criceti e hanno più peli di quelle di un topo. I gerbilli hanno il naso più lungo ed hanno gambe grazie alle quali riescono a stare in piedi, mentre i criceti no. Sono inoltre creature sociali che si comportano meglio con un compagno di gabbia. Un criceto, invece, può vivere tranquillamente da solo.

I gerbilli sono buoni animali domestici?

I gerbilli sono buoni animali da compagnia per le persone che vogliono qualcosa di più peloso e più socievole di un criceto o di un topolino e che richiedono meno attenzioni di un porcellino d’India. Non hanno molti bisogni e possono essere lasciati da soli per un fine settimana se vengono forniti di cibo e acqua sufficienti. Quando sono abituati all’interazione con gli esseri umani in giovane età, sono ottimi animali domestici e raramente mordono.

Per questo i gerbilli sono animali da compagnia indicati anche per bambini.

Quanto costa possedere un gerbillo?

Un gerbillo costa circa 10-15 €. Spenderai circa altri 100€ per una gabbia e per equipaggiarla con i giocattoli necessari. Per il cibo, i gerbilli mangeranno 15-20€ di cibo e dolcetti al mese e spenderai altri 10€ circa al mese per rinnovare la lettiera. Per le visite veterinarie all’anno, il costo stimato è di 40-80€ l’anno.

Ciò significa che il costo iniziale per l’acquisto di tutto ciò di cui hai bisogno per un gerbillo può andare dai 100€ ai 200€, mentre i costi mensili per possedere un gerbillo sono di circa 40€, escluse le visite dal veterinario.

Di che tipo di casa ha bisogno il mio gerbillo?

I gerbilli hanno bisogno di un habitat grande almeno 30×60 centimetri e 30 centimetri o più in altezza. Se opti per una gabbia, assicurati che abbia una parte superiore in rete metallica e che sia sicura. Rivesti il ​​fondo della gabbia con un paio di centimetri di lettiera sicura per i gerbilli. Non utilizzare trucioli di pino o cedro poiché questi materiali sono tossici per i gerbilli.

Oltre a una gabbia, dovrai anche fornire al tuo gerbillo un piatto per il cibo e dell’acqua. Non dimenticare di mettere anche qualcosa che possa masticare; hanno bisogno di qualcosa di un po’ duro e abrasivo da masticare per tenere i denti limati. Potrebbe essere un pezzo di legno non trattato o persino un biscotto per cani, ma è probabile che il tuo negozio di animali abbia qualcosa di specifico per i gerbilli.

Assicurati anche che ci siano più livelli nella gabbia che il tuo gerbillo possa esplorare. Anche una ruota per esercizi è l’ideale, così come un piccolo nascondiglio o un igloo in cui il tuo gerbillo può dormire o scappare quando lo desidera. I gerbilli adorano anche giocare in tubi di cartone o tubi in PVC, quindi se hai la possibilità, puoi metterli nel tuo habitat. Il tuo gerbillo lo apprezzerà!

Cosa devo dare da mangiare al mio gerbillo?

I gerbilli mangiano di solito una miscela di pellet e semi. La miscela dovrebbe contenere circa il 12% di proteine ​​e circa il 7% di grassi. Fai quindi in modo che il cibo per gerbilli abbia un mix di pellet, cereali, verdure essiccate e semi.

Oltre al cibo acquistato in negozio, puoi dare al tuo gerbillo frutta e verdura fresca. Le verdure e i frutti freschi che il tuo gerbillo adorerà includono carote, lattuga, piselli, broccoli, mango, kiwi, ananas e banana. Per tenere sotto controllo le allergie alimentari, introduci questi alimenti uno alla volta e attendi qualche giorno prima di provare un nuovo alimento.

Non dare da mangiare al tuo gerbillo cavolo, fagioli crudi, cioccolato, cipolle, caramelle o cibo spazzatura.

Dovresti fornire sempre acqua fresca al tuo gerbillo e cambiare l’acqua ogni giorno se puoi. Il modo migliore per dare l’acqua al tuo gerbillo è attaccare una bottiglietta capovolta alla gabbia, dove il tuo gerbillo può bere liberamente leccando la palla di metallo all’estremità, permettendo all’acqua di uscire.

Come prendersi cura di un gerbillo?

Alimentazione

Riempi la ciotolina del tuo gerbillo con il cibo in pellet e semi per circa ¼ al giorno. Inoltre, dai al tuo gerbillo una piccola quantità di cibo fresco. Un cucchiaino di frutta o verdura è sufficiente e dovrebbe essere somministrato al tuo gerbillo solo due volte a settimana, non di più.

Gestione

Il tuo gerbillo potrebbe essere piuttosto timido all’inizio. Quando li metti nella loro nuova casa, lasciali riposare per 3 o 4 giorni poiché hanno bisogno di tempo per adattarsi all’ambiente circostante. Trascorso questo tempo, prova a offrire loro del cibo dalla tua mano. Una volta che si sono sentiti a loro agio con questa fase, puoi provare a prenderli. Puoi farlo raccogliendoli nella tua mano. Non dovresti mai prendere un gerbillo per la coda o afferrare la coda in alcun modo, poiché potrebbe causare lesioni.

Pulizia della gabbia

I gerbilli rimangono più puliti degli altri roditori, ma hanno comunque bisogno di aiuto per pulire la loro gabbia. Rimuovi tutta la lettiera sporca non appena te ne accorgi. La lettiera dovrebbe essere cambiata completamente almeno una volta al mese, o due volte al mese per due o più gerbilli. Controlla regolarmente i loro nascondigli e pulisci anche qui.

Disinfetta la gabbia ogni 3 o 4 settimane. Lava anche il piatto del cibo e la bottiglia d’acqua quando si sporcano.

Posizione della gabbia

La gabbia deve essere tenuta al chiuso in una stanza che rimanga tra 18° C e 21° C. Non esporre la gabbia alla luce diretta del sole e tienila lontana da altri animali che potrebbero disturbare il gerbillo. Se il comportamento notturno dei gerbilli ti infastidisce, tieni la loro gabbia fuori dalla tua camera da letto.

Esercizio

Una volta che hai addestrato il tuo gerbillo, puoi portarlo fuori dalla gabbia per fare esercizio. 20 minuti al giorno sono un buon punto di partenza. Tienili d’occhio durante questo periodo e assicurati che il recinto che avrai predisposto sia a prova di fuga. Potresti provare a metterli in una palla per correre anche per casa, assicurati solo che siano sul pavimento e non corrano il rischio di essere calpestati o di cadere dalle scale. È anche una buona idea assicurarsi che altri animali domestici siano in gabbia o fuori.

Socializzazione

I gerbilli si comportano molto bene con la compagnia di altri gerbilli. Una coppia dello stesso sesso che vive insieme è una situazione ideale.

Toelettatura

I gerbilli sono bravissimi a pulirsi da soli, ma per aiutarli a farlo in modo naturale, dai al tuo gerbillo un po’ di sabbia. Queste creature naturali del deserto useranno la sabbia per sbarazzarsi di eventuali batteri che si attaccano al loro mantello. Per fare questo, prendi un piatto poco profondo e riempilo con sabbia di cincillà (non polvere). Metti il piattino di sabbia nella gabbia per 10 minuti una volta alla settimana e il tuo gerbillo dovrebbe occuparsi del resto.

Se hai notato che le unghie del tuo gerbillo si sono arricciate troppo o hanno iniziato a ricrescere verso i suoi piedi, dovrai aiutarlo tagliandole.

Come faccio a sapere se il mio gerbillo è malato?

Quando il tuo gerbillo mostra questi sintomi di salute avversi, assicurati di contattare immediatamente il veterinario:

  • Respirazione difficoltosa
  • Starnuti
  • Scarico dagli occhi, dal naso o dalla bocca
  • Occhi infossati, gonfi o velati
  • Perdita di peso
  • Denti anteriori troppo cresciuti
  • Letargia
  • Diarrea
  • Segni di pulci o pidocchi

Malattie comuni tra i gerbilli

Malattia di Tyzzer

La malattia di Tyzzer è un’infezione batterica nell’intestino. I sintomi sono diarrea, stanchezza, dolore, postura non normale, pelo disordinato e disidratazione. Questa condizione può essere fatale se le cure veterinarie non sono immediatamente.

Perdita di coda

La coda di un gerbillo è piuttosto vulnerabile alle lesioni se non gestita correttamente. Comunemente, il ciuffo attorno alla coda e alla pelle può essere rimosso completamente, lasciando solo l’osso. Per quanto sia sgradevole, questo problema di solito si risolve da solo se la coda si secca e si stacca dopo pochi giorni. Poiché i gerbilli sono onnivori, in questo caso potrebbero persino mangiarsi la coda. Non allarmarti, una volta terminato questo processo, il gerbillo si accorge a malapena della perdita.

Se, tuttavia, l’intera coda si stacca in un incidente traumatico, dovresti far esaminare il tuo gerbillo da un veterinario per assicurarti che non siano stati fatti altri danni.

Attacchi

A volte i gerbilli vanno in crisi, molto probabilmente a causa di situazioni stressanti. Ciò può accadere quando il gerbillo è stato manipolato troppo, l’ambiente circostante è cambiato, quando percepisce i “predatori” vicini (come cani o gatti) e troppa attività e rumore intorno all’habitat.

Un attacco da gerbillo si presenta così: orecchie piegate all’indietro, contrazioni e talvolta sbavando. Quando vedi questi segni, rimuovi immediatamente tutti i fattori di stress. Il tuo gerbillo dovrebbe calmarsi e tornare alla normalità.

Gli attacchi sono più comuni nei gerbilli più giovani che non sono ancora abituati all’ambiente circostante.

Conclusione

Tenendo presente tutto ciò, ricorda che i gerbilli sono creature estremamente minuscole che devono essere maneggiate con cura. Sfortunatamente, gli incidenti possono accadere molto facilmente con un roditore così piccolo. Sii gentile e tu e il tuo gerbillo vivrete molti bei momenti insieme. Inoltre, non dimenticare di lavarti le mani dopo aver maneggiato un gerbillo poiché possono portare malattie che potrebbero farti ammalare.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

I gechi sono buoni animali domestici?
Animali Esotici

I gechi sono degli ottimi animali da compagnia: perfetti per bambini e adulti, necessitano di cure basilari e possono vivere molto a lungo.