Petsblog CURIOSITÀ Ogni quanto lavare il cane?

Ogni quanto lavare il cane?

Ogni quanto lavare il cane? Con che frequenza fare il bagno ai cani? Non esiste un'indicazione univoca, bisogna valutare volta per volta.

Ogni quanto lavare il cane?

Talvolta ai proprietari di cani, la cosa che interessa di più del loro cucciolo non è quando fare i vaccini o quando sverminarli. No, la loro preoccupazione principale è una sola: ogni quanto lavare il cane? Ebbene, la frequenza del bagno nei cani non può essere stabilita per legge. Questo perché dipende da diversi fattori, non ultimi la tipologia di cane, dal tipo di mantello e lo stile di vita. Ecco dunque qualche consiglio anche dei veterinari su ogni quanto fare il bagno al cane.

Ogni quanto lavare il cane: la frequenza del bagno

La frequenza del bagno nei cani varia a seconda del tipo di mantello, dello stile di vita, delle condizioni di salute e persino a seconda del periodo dell’anno. In generale, una volta al mese può essere sufficiente, anche di più. Con i cuccioli molto giovani, sarebbe meglio aspettare le otto settimane prima di fare il bagnetto: hanno problemi a regolare la temperatura corporea. Prima di questa data, si possono usare le apposite salviettine per animali o schiume a secco che non richiedono risciacquo.

Per quanto riguarda il mantello, le razze a pelo lungo potrebbero avere bisogno di un numero di bagni maggiore per tenere il mantello pulito. Ma attenzione: se il cane è pieno di nodi, non basterà un bagno per scioglierli. Le razze a pelo corto, invece, tendono a sporcarsi di meno e quindi hanno bisogno di una frequenza di bagni minori.

Poi dipende anche dall’ambiente in cui vive il cane: se il cane viene portato spesso in passeggiata in ambienti rurali o al mare, potrebbe sporcarsi di più e avere bisogno di lavaggi più frequenti.

Idem dicasi per cani che soffrono di problemi di dermatite particolare, come l’atopia o la dermatite seborroica. La dottoressa Callie Harris, veterinario di Atlanta, ha ricordato che è bene usare shampoo appositi per cani. Il balsamo per cani, invece, non è necessario per la maggior parte delle razze, tranne quelle a pelo lungo e con tendenza all’opacizzazione.

Cosa succede se lavo troppo spesso il cane?

La dottoressa Harris ha anche spiegato che lavare troppo frequentemente il cane porta a un mantello e cute secca. Inoltre potrebbe essere troppo stressante per i cani che odiano il bagno. In questo caso, ecco alcuni suggerimenti per rendere l’esperienza meno stressante:

  • usare gli appositi anti-scivolo nella vasca
  • optare per la doccia al posto della vasca
  • se non gli piace l’acqua corrente, riempire la vasca prima di mettere il cane dentro
  • usare una tazza per versare l’acqua sul cane al posto dello spruzzatore
  • fornire molto cibo e premietti durante la manovra

Perché il cane ci segue in bagno?

Via | SouthernLiving

Foto di oritslama da Pixabay

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Naso caldo cane, cosa vuol dire?
Salute cani

Il naso caldo del cane è sempre indice di malattia? Assolutamente no. Normalmente il naso del cane è fresco e umido, ma in determinate circostanze (più frequenti di quando non si pensi), ecco che il naso sembra un po’ più caldo. Ma se il naso è caldo e sono presenti altri sintomi, ecco che forse è il caso di cominciare a far visitare il cane dal veterinario