Petsblog Gatti Salute gatti Perché il gatto dimagrisce d’estate?

Perché il gatto dimagrisce d’estate?

Perché il gatto dimagrisce d'estate? La stragrande maggioranza dei felini semplicemente d'estate mangia di meno per via del caldo e si muove di più, con annessa attivazione del metabolismo. Se però il gatto dimagrisce troppo, beve tanto e le mucose diventano itteriche, allora potrebbe essere indice di un problema di salute

Perché il gatto dimagrisce d’estate?

Il gatto d’estate dimagrisce? Beh, è normale. Tecnicamente anche noi e i cani d’estate perdiamo un po’ di peso. Cioè, quasi sempre succede, anche se non per tutti è così. L’importante è che il gatto non dimagrisca troppo, non diventi pelle e ossa, continui a mangiare e non mostri altri sintomi.

Ma se il gatto oltre a dimagrire troppo, non mangia niente, inizia a bere tanto, ha altri sintomi (vomito, diarrea…) e le sue mucose tendono a diventare gialle, allora c’è un problema e anche serio: il gatto sta sviluppando un ittero probabilmente da lipidosi epatica causata dall’anoressia. In questo caso chiama subito il tuo veterinario.

Perché il gatto dimagrisce d’estate? Alcune cause

Gatto estate dimagrisce

Fondamentalmente il gatto d’estate dimagrisce per due motivi:

  1. mangia di meno: a causa del troppo caldo, come succede anche a noi, il gatto ha semplicemente meno appetito. Considerate anche che soprattutto il cibo umido (scatolette o razione casalinga) d’estate nella ciotola si ossida rapidamente, emanando in tempi brevi un cattivo odore che spinge il gatto a snobbare quella scatoletta messa magari nella ciotola anche solo mezz’ora prima. Solitamente quando fa molto caldo anche i gatti, come i cani, tendono a mangiare di più di notte, quando rinfresca un po’
  2. fa più movimento: questo non vale per i gatti che vivono in appartamento che, anzi, d’estate tendono a spiaggiarsi ovunque in casa ci sia fresco o una minima corrente d’aria. Ma per i gatti outdoor, cioè quelli che hanno anche accesso all’esterno, ecco che l’estate è il momento in cui fanno più attività fisica, quello in cui escono di più di casa per esplorare e andare a caccia. Tutto questo movimento in più si traduce in un maggior consumo di calorie e quindi un maggior dimagrimento

Un’altra causa che potrebbe causare un dimagrimento sospetto in un gatto d’estate è la caccia alle lucertole. Ci sono dei gatti cacciatori che d’estate si mettono a dare la caccia alle lucertole, mangiandosele. Solo che la carne di lucertola non è proprio nutriente e se ne mangiano troppe, ecco che finiscono col dimagrire.

Cosa fare se il gatto d’estate dimagrisce troppo?

La prima cosa da fare con i gatti che d’estate dimagriscono un po’ perché mangiano di meno, è cercare di stuzzicarli col cibo. Magari puoi provare a dargli un po’ di cibo umido più freddo di frigo (non troppo, ma magari non proprio a temperatura ambiente).

Cerca di rinfrescare l’ambiente dove vive, mangia e dorme. Se non hai un condizionatore d’aria, puoi anche usare gli appositi tappetini refrigeranti per cani e gatti (li trovi in vendita anche su Amazon). Puoi anche comprare al micio una fontanella d’acqua, mettendo ogni tanto nella ciotola un cubetto di ghiaccio per rendere l’acqua più fresca.

Ma se noti che il gatto dimagrisce troppo, prima di arrivare alla fase gatto cachettico dove gli si contano le coste o gatto con ittero da anoressia da diversi giorni, contatta il tuo veterinario. Certo, il caldo può farlo mangiare di meno, ma a volte capita anche che oltre al caldo, ci sia qualche malattia sottostante che lo spinge a un calo dell’appetito.

Fonti:

  1. PetMD

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Quali integratori dare ai gatti anziani?
Salute gatti

In commercio esistono diversi integratori per gatti anziani. Solitamente si tratta di multivitaminici, ma non è detto che il gatto ne abbia bisogno: se la sua alimentazione è corretta e bilanciata, potrebbero non servire. Tuttavia se il gatto anziano soffre di qualche patologia particolare, ecco che potrebbe avere bisogno di integratori specifici per quella malattia