Dermatite umida del coniglio: cause, sintomi e terapia

Parliamo della dermatite umida del coniglio, fra cui anche la dermatite della giogaia: vediamo cause, sintomi e terapia.

coniglio ciotola

Dermatite umida del coniglio – Una patologia piuttosto comune nei nostri conigli è la dermatite umida. Questo tipo di dermatite la si può vedere un po’ ovunque sul coniglio, ma di solito è localizzata sui fianchi, sui garretti e anche sotto al mento. Proprio quest’ultima forma prende il nome di dermatite della giogaia, dalla localizzazione dell’area interessata. Se è vero che non è una malattia immediatamente mortale, è anche vero che se mi lasciate un coniglio con dermatite estesa per settimane, ecco che qualche rischio di setticemia c’è. Quindi è importante imparare a riconoscerla per portare tempestivamente il coniglio dal veterinario, prima che sia diventato una piaga unica o che si sia riempito di larve di mosca.

Dermatite umida nel coniglio: cause e sintomi

A seconda della localizzazione, come cause della dermatite umida sono stati proposti i traumi, l’eccessiva pulizia da parte del coniglio o la necrosi da pressione. Immaginiamo per esempio un coniglio che si ferisce, per qualsiasi motivo: comincia a mordicchiarsi la parte, la lesione iniziale peggiora, arrivano le complicanze batteriche ed ecco sviluppare da una piccola lesione un’enorme dermatite umida. Idem dicasi se il coniglio si pulisce ossessivamente perché magari infestato da pulci o Cheyletiella. Per la necrosi da pressione, ricordiamo i conigli alloggiati su substrati troppo duri, non adatti a loro o non puliti.

Per la dermatite della giogaia, il discorso è leggermente diverso. Può essere provocata o da intensa scialorrea da parte del coniglio, tipica dei conigli con problemi di denti e malocclusione dentale che sbavano tantissimo o da erronea gestione dell’acqua da bere del coniglio, praticamente al posto di usare il beverino verticale molti proprietari usano la ciotola dell’acqua classica, ma così facendo il coniglio per bere si bagna costantemente la cute della gola, il pelo rimane umido ed ecco che si sviluppa la dermatite.

Per quanto riguarda i sintomi della dermatite umida del coniglio avremo:

  • presenza di aree alopeciche arrossate, umide
  • prurito
  • sovrinfezione batterica da Staphylococcus spp, Streptococcus spp e Pseudomonas spp
  • presenza di miasi secondaria
  • lesioni da autotraumatismo

Dermatite umida nel coniglio: diagnosi e terapia

La diagnosi di dermatite umida del coniglio si fa tramite visita clinica, mentre per identificare i batteri occorre effettuare un esame colturale con antibiogramma. Fra le diagnosi differenziali, invece, bisogna inserire anche la pododermatite.

Per quanto riguarda il trattamento, starà al vostro veterinario decidere quali combinazioni di farmaci per uso sistemico e topico utilizzare, dipende dalla gravità della situazione. Molto probabilmente vi verrà consigliato di rasare la parte colpita, disinfettare localmente con Betadine o Clorexidina (occhio che il coniglio non si lecchi altrimenti si intossica) e somministrare antibiotici per via sistemica adatti ai conigli (vietatissimo il fai-da-te per evitare di dare al coniglio antibiotici per lui tossici e finire per ammazzarlo perché avete fatto di testa vostra senza consultare il veterinario).

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | jpockele

  • shares
  • Mail