Diarrea da Rotavirus nel coniglio: cause, sintomi e terapia

La diarrea nel coniglio può essere provocata anche dai Rotavirus: ecco cause, sintomi e terapia.

coniglio

Diarrea da Rotavirus nel coniglio – Quando abbiamo un coniglio con diarrea siamo abituati a pensare a infestazioni da Coccidi, a problemi di digestione legati alla malocclusione dentale, a diete errate, a enterotossiemia da Clostridi... tuttavia anche i conigli possono sviluppare diarree da Rotavirus. Il virus in questione è stato isolato su parecchi conigli e in diverse parti del mondo. Anzi, studi sierologici effettuati su conigli provenienti da colonie di diversi paesi hanno mostrato come il 100% dei conigli adulti sia positivo per il Rotavirus.

Diarrea da Rotavirus nel coniglio: cause e sintomi

Dagli studi sembra emergere il dato che praticamente tutti i conigli prima o poi nel corso della loro vita vengono a contatto con il Rotavirus, ma non tutti sviluppano la malattia. La via di trasmissione è semplice: i Rotavirus vengono escreti con le feci di conigli infetti e gli altri conigli contraggono il virus tramite la via oro-fecale. Di solito sono più sensibili alla patologia conigli giovani, durante l’età dello svezzamento.

I Rotavirus in realtà sono solamente lievemente patogeni, ma il problema è che la maggior parte delle infezioni da Rotavirus viene complicata da Clostridium spp e E. coli, il che provoca sindromi spesso letali. Il virus viene eliminato per una settimana dopo l’infezione, quindi isolando i malati e ripulendo l’ambiente per almeno un mesetto si dovrebbero evitare nuove infezioni. I sintomi sono quelli classici:

  • diarrea
  • inappetenza
  • rapido scadimento delle condizioni corporee
  • morte se associati a contestuali Clostridi o E. coli

Diarrea da Rotavirus nel coniglio: diagnosi e terapia

La diagnosi richiederebbe di fare test sierologici e isolamento virale che non sempre è possibile eseguire. Non esiste una terapia vera e propria contro il virus, esattamente come succede in tutte le infezioni virali, di solito nei soggetti immunocompetenti l’infezione è autolimitante a meno che non sia complicata da Clostridi o E. coli. La terapia di base, quando richiesta, è sintomatica e di sostegno.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | 29638108@N06

  • shares
  • Mail