Pemfigo foliaceo nel cane e terapia pulsata con il cortisone

Uno studio ci parla degli effetti della terapia pulsata con il cortisone in caso di pemfigo foliaceo nel cane.

cane spiaggia

Pemfigo foliaceo nel cane – Oggi parleremo di un aspetto particolare della terapia del pemfigo foliaceo del cane ovvero della possibilità di fare una terapia pulsata con il cortisone. Come in tutte le malattie autoimmuni, visto che non è possibile eliminarle del tutto a causa del fatto che il problema di base è il sistema immunitario che iper reagisce contro se stesso, ecco che richiede una terapia immunosoppressiva lunga, a volte a vita e con effetti collaterali. Intendiamoci, non si può far diversamente: se per evitare gli effetti collaterali dei farmaci immunosoppressivi, questi non vengono dati, ecco che il cane ti muore della malattia immunomediata e siamo sempre al punto di partenza.

Pemfigo foliaceo nel cane: la terapia pulsante con glucocorticoidi

Lo studio che ha preso in esame l’effetto di una terapia pulsante con glucocorticoidi nel caso di pemfigo foliaceo nel cane è quello dal titolo "Oral glucocorticoid pulse therapy for induction of treatment of canine pemphigus foliaceus - a comparative study", Petra Bizikova; Thierry Olivry. Vet Dermatol. October 2015; 26 (5): 354-e77.

Questa terapia prende ispirazione dall’analoga terapia utilizzata in umana: si tratta di usare i cortisonici ad alto dosaggio in una terapia pulsata. Lo studio ha praticamente comparato i dati fra un gruppo di cani che stava usando la terapia normale e un gruppo che usava invece quella pulsata, dati raccolti nell’arco di tre mesi.

I risultati sono stati incorraggianti per quanto riguarda la remissione totale della patologia nei primi tre mesi di trattamento:

remissione totale nei cani con terapia pulsata
61%

remissione totale nei cani con terapia normale
15%

Inoltre anche il dosaggio massimo di cortisone utilizzato nei cani con terapia normale era molto più alto (3.2 mg/kg) rispetto a quello usato nei cani con terapia pulsata (1.1 mg/kg). Le tempistiche per ottenere la remissione totale, i cani che avevano bisogno di ulteriore trattamento con altri farmaci e cani con reazioni avverse erano invece sovrapponibili.

Pemfigo foliaceo nel cane: cosa vuol dire?

Dall’esito di questo studio comparativo si evince che l’utilizzo di una terapia cortisonica pulsata in caso di pemfigo foliaceo nel cane ottiene una maggior remissione dei sintomi (almeno, durante i primi tre mesi), con il vantaggio di utilizzare dosi minori di cortisonici e quindi di avere meno effetti collaterali ai farmaci usati.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | marinadelcastell

Via | Veterinary Dermatology

  • shares
  • Mail