Meningoencefalite eosinofilica nel gatto: sintomi

Questi sono i sintomi e i segni clinici che caratterizzano la meningoencefalite eosinofilica nel gatto.

Gatto rosso nella scatola

Fra le forme neurologiche dei felini, dobbiamo ricordare anche i sintomi della meningoencefalite eosinofilica nel gatto. Diciamo subito che è una malattia rara, la sua diagnosi non è così frequente, però è bene conoscere l'esistenza anche di questa patologia. Si ha in pratica un'infiammazione di encefalo, meningi e midollo spinale caratterizzato da infiltrato eosinofilico nel liquido cerebrospinale. Normalmente un aumento dei livelli di eosinofili nel gatto è indice di allergia, infezione parassitaria o tumori (sindrome paraneoplastica).

Meningoencefalite eosinofilica nel gatto: sintomi e segni clinici

Non si conosce esattamente la causa della meningoencefalite eosinofilica nel gatto: si parla di forma idiopatica, quindi con una causa non nota. Si è però visto che è più probabile che si sviluppi questa forma di meningoencefalite se il gatto presenta queste altre patologie:

  • allergie, non necessariamente gravi
  • infezioni parassitarie, comprese le forme polmonari e quelle intestinali
  • infezioni fungine
  • tumori
  • vaccinazioni

Bisogna precisare, però, che non è che tutti i gatti che hanno queste patologie debbano per forza sviluppare una forma di meningoencefalite eosinofilica, anche perché è una malattia non frequente. Per quanto riguarda i sintomi della meningoencefalite eosinofilica nel gatto, possono essere estremamente variabili a seconda della localizzazione e anche a seconda della gravità delle lesioni. Come sintomi possono manifestarsi:

  • alterazioni dello stato di coscienza di vario grado
  • maneggio (gatto che cammina in tondo, solitamente girando sempre sullo stesso lato e talvolta perdendo l'equilibrio, sempre dal medesimo lato)
  • cecità
  • convulsioni

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail