Pannoloni per cani, quando usarli

Quando e come usare i pannoloni per cani?

Cane pannolino

Quando usare i pannoloni per cani? Ci sono dei casi precisi in cui vanno utilizzati i pannolini per cani. Tuttavia bisogna saperli usare bene, per evitare di creare ulteriori problemi di salute al cane. Solitamente li si usa quando si ha un cane femmina in calore e si vuole evitare che sporchi in giro o quando si hanno cani incontinenti. Non andrebbero, invece, usati per mera comodità: c'è chi pensa di usarli per evitare di portare il cane a fare i bisogni in passeggiata. Ecco, se questa è la vostra filosofia di vita, avete sbagliato animale con cui convivere: meglio un pesce rosso in questi casi. O un peluche.

Quando vanno usati i pannoloni per cani?

Fondamentalmente sono due i casi in cui si usano i pannoloni o pannolini per cani. Il primo è quello classico: cane femmina in calore che perde sangue. Effettivamente, per chi ha un cane femmina che vive in casa, non deve essere piacevole trovarsi pavimenti, divani, letti o tappeti chiazzati di sangue. In questo caso, l'uso del pannolone è perfettamente legittimo.

Il secondo caso in cui viene usato è quando si ha un cane che soffre di incontinenza. Spesso si tratta di cani paraplegici o con gravi deficit neurologici al treno posteriore. Non riuscendo a muoversi, rischierebbero di farsi continuamente urine e feci addosso. Il problema è che, per quanto uno gli stia dietro, è difficile tenerli sempre puliti in queste condizioni, a meno che non ci sia una persona che sta col cane 24 ore su 24. E anche così non è facile.

Quali pannoloni usare?

In commercio troverete gli appositi pannolini assorbenti per cani. Si trovano in vendita nei supermercati, nei negozi per animali o anche su Amazon se preferite. Ce ne sono di diversi tipi, modelli e taglie: ci sono pannoloni per cani di taglia grande e per cani di taglia piccola. Alcuni hanno anche un buco preforato attraverso il quale fare passare la coda. Altri hanno delle sorte di indicatori per avvisarvi di quando il pannolino è umido.

Nulla vi vieta, però, di adattare pannolini umani per il cane. Ricordatevi sempre di fare un buco per far passare la coda. Il pregio dei pannolini per cani fai da te è che potete facilmente adattarli a ogni esigenza.

Come usare correttamente i pannoloni per cani?

Veniamo al punto fondamentale: come usare correttamente i pannoloni per cani. Ci sono alcuni aspetti della faccenda da tenere in considerazione:

  • i pannoloni vanno cambiati spesso: molto spesso si vedono proprietari orgogliosi del pannolone che hanno messo al loro cane, "Perché così sta asciutto". E poi si scopre che quel pannolone è lì da 24 ore o più. Immaginate quanto possa essere asciutto quel cane. Se usate il pannolone, va cambiato più volte durante il giorno. Se rimane umido, appiccicato alla pelle, aspettatevi continue infiammazioni e infezioni anche gravi
  • tenete sotto controllo le infezioni: controllate frequentemente la cute coperta dal pannolino. Rimanendo così chiusa, aumenta il rischio di umidità e infezioni. Inoltre tali infezioni possono facilmente risalire anche tramite l'uretra, provocando frequenti cistiti. Le urine di cani che usano regolarmente il pannolino andrebbero esaminate con una certa frequenza
  • attenzione a che non siano troppo stretti: uno dei problemi più classici con l'uso del pannolino per cani è che tende a segare la cute delle zampe. La parte del pannolino che finisce nell'incavo delle gambe, per via dei continui movimenti del cane, tende a lacerarsi e sanguinare, creando delle lesioni anche profonde. Questo è un altro motivo per cui il pannolino va controllato più volte al giorno
  • attenzione ai cani che se lo mangiano: ci sono cani che, purtroppo, non tollerano di avere il pannolino. E cosa fanno? Lo strappano a morsi e poi magari se lo mangiano. Il rischio in questi cani è quello di sviluppare poi un blocco intestinale da corpo estraneo

Il problema dei pannoloni per cani maschi

Ci potrebbero essere maggiori problemi con i pannoloni per cani maschi incontinenti. Questo perché il pene del cane è rivolto in avanti, quindi sgocciolerà urina davanti e non dietro. In questi casi bisogna ingegnarsi un po' e trovare dei pannolini per cani maschi abbastanza lunghi da arrivare a coprire il pene. Inoltre bisognerà fare in modo che il pannolino rimanga in sede e non scorra indietro, scoprendo il pene: in questo caso l'urina continuerebbe a gocciolare fuori, vanificando l'uso del pannolino.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail