Caccia agli elefanti: in Africa continua il massacro

La strage di elefanti non è ancora terminata in Africa. Ecco cosa fanno sapere i membri dell’Onu.

Caccia agli elefanti

La caccia agli elefanti non è ancora terminata in Africa. A spiegare la portata di questo gravissimo problema sono stati i membri dell'Onu, che hanno riportato i dati emersi da una ricerca condotta dall'Organismo che si occupa del commercio internazionale delle specie di flora e fauna minacciate di estinzione. Gli esperti spiegano che, se un secolo fa in Africa vivevano 12 milioni di elefanti, oggi il numero è tragicamente sceso a circa 400.000 esemplari.

La strage di elefanti è causata soprattutto dalla caccia illegale. I bracconieri massacrano e uccidono questi animali per prelevarne le zanne d'avorio, nonostante sin dal 1989 il commercio internazionale di questo materiale sia stato proibito dalla legge. Purtroppo le zanne degli elefanti vengono utilizzate non solo per creare dei souvenir e oggetti di vario genere, ma anche per realizzare le tastiere dei pianoforti, e a causa di un commercio difficile da combattere, oggi sono moltissimi gli elefanti che vengono uccisi ogni giorno.

A causare la morte di questi splendidi animali è anche la perdita del loro habitat, provocata anche in questo caso dalla spietata e pesante mano dell’uomo, che troppo spesso preferisce ignorare il grido di aiuto che la natura ci lancia ogni giorno.

Il segretario Generale della Cites Ivonne Higuero ha spiegato che

La popolazione in Africa è cresciuta di dieci volte, passando da 125 milioni di abitanti a 1,225 milioni, e ciò porta gli elefanti a contendere con gli umani lo spazio, che diviene sempre più raro.

Dalla ricerca è emerso che, dal 2007 al 2014, si sarebbe registrata la scomparsa di circa 144.000 esemplari, con una riduzione dell'8% l'anno della presenza di elefanti in tutto il continente africano. Ad aggravare la situazione è anche il fatto che il tasso di natalità non potrebbe mai compensare i numeri di quella che è a tutti gli effetti una strage. Questo perché un elefante partorisce un solo cucciolo a volta, e la sua gravidanza dura 22 mesi.

via | Ansa
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail