Cagnolina lasciata nel balcone per una settimana salvata in extremis

Un altro ottimo lavoro è stato compiuto dalle Guardie zoofile dell’OIPA di Caserta e dai Vigili del Fuoco, che hanno salvato una cagnolina da giorni reclusa in un balcone senza cibo né acqua.

Cagnolina balcone

Fin troppo spesso, coloro che scelgono di adottare o acquistare un cane non si rendono conto che non stanno portando a casa un oggetto, ma un essere vivente che ha delle necessità e dei bisogni. Di certo non lo avranno capito bene i padroni del povero cane che pochi giorni fa è stato salvato in extremis grazie a un intervento dell’Oipa e dei Vigili del Fuoco di Caserta.

La povera cagnolina era reclusa nel balcone di casa da sette giorni, senza acqua né cibo, costretta a vivere tra le sue stesse feci e la sua urina, senza un riparo. La piccola ha davvero rischiato di morire a causa di un colpo di calore, ma grazie ai vicini di casa, che ogni giorno le facevano arrivare acqua e cibo attraverso un secchio calato dal balcone, la cagnolina è sopravvissuta.

Gli stessi vicini hanno segnalato la presenza dell’animale alle forze dell’ordine, e grazie all’autoscala con il cestello dei Vigili del Fuoco, la piccola è stata recuperata, messa in sicurezza con una imbracatura e portata a terra, dove le è stata data dell’acqua ed è stata bagnata per abbassare la temperatura corporea.

Giunta nella clinica veterinaria, la cagnolina ha mostrato sintomi compatibili con il colpo di calore (temperatura sopra i 40°,tachicardia e iperventilazione). La cucciola è stata presa in custodia dalle guardie zoofile dell’OIPA, ed i suoi proprietari sono stati denunciati per maltrattamento e detenzione di animale in condizioni incompatibili con la loro natura.

Foto da Facebook

via | Guardiezoofile.info

  • shares
  • Mail