Ravenna: tartaruga che aveva ingerito plastica viene curata e ritorna in libertà

Nei giorni scorsi una tartaruga marina è stata rimessa in libertà dopo aver ricevuto diversi mesi di cure: la piccola aveva ingerito della plastica.

tartaruga marina

Nei giorni scorsi, a Ravenna, una tartaruga marina è stata messa in libertà. L’animale – un esemplare di 17 chili – è stato trovato dopo che dei pescatori lo avevano catturato involontariamente. La tartaruga è apparsa sin da subito molto debilitata e stremata. Purtroppo, come spesso accade da alcuni anni a questa parte, la tartaruga aveva ingerito diverse quantità di plastica, e le sue condizioni di salute non erano affatto buone.

Fortunatamente questo esemplare è stato consegnato ai membri del centro di recupero Cestha, che con attente cure e amore lo hanno rimesso in sesto, e lo hanno preparato al ritorno in libertà. L’animale è rimasto in cura presso il centro sin dallo scorso inverno., e solo quest'estate ha raggiunto una forma fisica tale da poter tornare in mare.

La tartaruga, che è stata ribattezzata con il nome di Marina Fernanda, è tornata “a casa”, nel suo habitat, proprio pochissimi giorni fa al largo di Ravenna.

Al momento il Cestha di Marina di Ravenna si sta occupando di un’altra decine di tartarughe bisognose di cure. Tre di queste sono già pronte per tornare in mare. Per loro il ritorno in libertà dovrebbe avvenire nelle prossime settimane.

Intanto non possiamo far altro che congratularci con le tante persone che si impegnano ogni giorno per accudire gli animali in difficoltà, e augurarci che sempre più persone si rendano conto dei rischi che corrono gli animali a causa dell’inquinamento da plastica, una delle conseguenze del comportamento sconsiderato e menefreghista di troppe persone.

via | Ansa
Foto di Free-Photos da Pixabay

  • shares
  • Mail