• Petsblog
  • Cani
  • Regalano cuccioli di cane, ma era una truffa online

Regalano cuccioli di cane, ma era una truffa online

Regalano cuccioli di cane, ma era una truffa online

Corre sul web la truffa online dei cuccioli di cane in regalo dall'Africa: ecco come riconoscerla.

Fate molta attenzione: circola una truffa online relativa a cuccioli di cane regalati. La Polizia Postale è riuscita a risalire un’organizzazione di stanza in Nigeria, in Africa che metteva in rete annunci di false adozioni che nascondevano, però, un tentativo di ottenere soldi con promesse fasulle. Gli annunci promettevano cani in adozione gratuita o cuccioli solo da adottare, solo che non si trattava di vere adozioni del cuore: chi rispondeva all’annuncio si vedeva chiedere ad un certo punto soldi per presunti problemi di salute del cane o per sopraggiunti problemi burocratici che impedivano al cane di arrivare dall’Africa in Italia.

Cuccioli di cane in regalo: la truffa online

Come dicevamo, su diversi siti italiani comparivano annunci di adozioni del cuore, con cani provenienti dall’Africa che richiedevano un’adozione gratuita. Il malcapitato che decideva di rispondere all’annuncio, ecco che doveva inviare i propri dati via email: l’associazione che si sarebbe occupata dell’adozione lo rassicurava del fatto che avrebbe ben presto ricevuto a casa il cane, salvandolo da una brutta situazione in Africa.

Solo che a questo punto, al posto di veder arrivare il cane, ecco che l’aspirante adottante si vedeva recapitare una richiesta di soldi. Non una donazione, bensì un contributo necessario a pagare delle spese sanitarie per curare una qualche malattia di cui il cane risultava improvvisamente affetto o anche per superare dei problemi di burocrazia che, di punto in bianco, impedivano al cane di viaggiare verso l’Italia.

Ovviamente i truffatori infarcivano la richiesta di dettagli strappalacrime in modo da sfruttare le buone intenzioni degli adottanti. Si parla di richieste di soldi dai 200 fino ai 1.500 euro, tutti da fare tramite via PayPal. Una volta ottenuti i soldi, ecco all’improvviso l’associazione o il donatore scomparivano, non rispondendo più alle email.

Fate dunque attenzione ad annunci che vi promettono cani in regalo, salvo chiedervi improvvisamente soldi per questo o quel problema.

Via | La Stampa

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog

Messico: cane invade il campo di calcio, e la squadra lo adotta