Un cane guida per il cane guida


Un cane guida è, oltre che un preziosissimo amico, un compagno di vita molto molto importante per un non vedente. Che fare però se il cane guida perde a sua volta la vista? Questa è la storia di Graham Waspe, un sessantenne inglese, appunto, non vedente che ha avuto la fortuna di essere affiancato, sei anni fa, da Edward, un labrador educato per fare il cane guida. Edward ha compiuto egregiamente il suo compito fino a poco tempo fa quando, purtroppo, i suoi occhi sono stati colpiti da cataratte inoperabili che lo hanno reso a sua volta cieco.

Potete capire la disperazione del signor Waspe. Non solo lui non aveva più il cane guida ma, cosa più grave, ora il suo migliore amico aveva un enorme problema. Per fortuna una brillante idea si è accesa nella mente di Waspe. Se il cane guida aiuta un cieco, chi meglio di un altro cane guida può aiutare un cane cieco? Ed è così che nella vita di Graham ed Edward è arrivata Opal, una femmina di labrador di due anni. Adesso stanno tutti e tre benissimo. Edward si è abituato molto in fretta alla sua condizione e Opallo accudisce in maniera amorevole.

Via| Daily News
Foto| Rex USA

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: