Quali sono le razze canine più discriminate?

Ci sono cani che vengono discriminati solo per la loro razza. Qui ve ne parliamo e chiediamo la vostra opinione.

Se vi è mai capitato di leggere i miei post in mezzo a quelli dei miei colleghi "Petsblogger" potreste aver capito che, nella mia vita, c'è un essere a quattro zampe, peloso, con dei bei denti e di una dolcezza disarmante. Questo essere si chiama Hansel (che è il nome che gli hanno dato in canile) ed è un pitbull (o amstaff, dipende da chi lo vede) ed è il cane della foto qui sopra. L'ho adottato nel 2008, dopo la scomparsa del mio boxer. Era il periodo in cui iniziavano a girare moltissime voci su attacchi da parte di pitbull e, ammetto, che quando mi hanno detto esserci un pit in adozione ero piuttosto scettico. Poi è arrivato lui, che ha cominciato a tirare il conduttore fino a che non è riuscito a saltarmi letteralmente in braccio e lì è scattato l'amore.

Mi trovo, purtroppo, a dover affrontare molto spesso l'ignoranza di chi non conosce questa meravigliosa razza. Spiegare che sono tutte dicerie, spiegare che quello che sentono non è che una leggenda e così via. Mi rendo conto, però, che come me ci sono moltissimi altri proprietari di cani di varie razze che passano le mie stesse vicissitudini e combattono senza paura contro i pregiudizi delle persone. Per questo voglio chiedervi quali sono, secondo voi le razze canine più discriminate. Pitbull, Dogo argentino, Dobermann, Rottweiler e così via sono davvero terribili come dicono o sono solo vittime inconsapevoli della stupidità umana? Fatecelo sapere nel sondaggio e, se abbiamo dimenticato qualcuno, scrivetelo nei commenti!

Foto|Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: