Paga cinquantamila dollari per salvare tremila galline

Un benefattore anonimo paga un aereo privato per salvare le galline ovaiole.

Una gallina

Ecco finalmente la storia a lieto fine di tremila galline ovaiole: dopo i primi due anni di vita passati in allevamento intensivo e a pochi giorni dalla fine della loro carriera produttiva tramite eutanasia, le galline ora sono sane e salve e si godono la nuova vita all’insegna della libertà.

Le tremila galline erano destinate ad essere uccise perché ormai non più redditizie. La mobilitazione di Animal Place - un’associazione che si batte per i diritti animali e gestisce un rifugio nel nord della California – ha però dato il via alla nuova vita degli animali: le galline voleranno dalla California a New York, per poi essere distribuite in altri nove rifugi che ospitano animali salvati dalla macellazione. Tutto questo è stato reso possibile grazie a un benefattore anonimo, che ha pagato i cinquantamila dollari necessari per organizzare un volo charter privato per le galline, dato che nessuna compagnia aerea avrebbe mai accettato di trasportarle su un volo di linea.

Marji Beach e Jamie London, volontari di Animal Place, hanno affermato:

Quando hai la possibilità di incontrare una gallina o un pollo ti rendi conto che hanno personalità uniche, proprio come un cane o un gatto e che meritano la stessa compassione e lo stesso affetto che viene dato ai cosiddetti animali da compagnia. Anche queste galline hanno diritto ad una possibilità. Ne hanno passate di tutti i colori. Ora sono state liberate da una vita di miseria e potranno godersi il resto della loro vita in pace.

Via | Corriere della sera
Foto | flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: