Varese: protestano baristi e ristoratori per l'accesso vietato ai cani nei locali



I cani non hanno sempre vita facile e i loro padroni nemmeno. In molti negozi è consentito entrare con il proprio amico per fare shopping mentre in bar e ristoranti questo è quasi sempre vietato. A Varese gli esercenti si stanno mobilitando contro questa legge comunale, come riportato sul Quotidiano di Varese. Il problema è considerato sia da parte dei clienti che da parte dei gestori.

Per la maggior parte delle persone a spasso con il proprio cane, un simile divieto fa desistere ad entrare in un locale per via di un possibile rifiuto. Molti, poi, sono pronti a rinunciare al caffè per non dover lasciare fuori il cane incustodito. Per i gestori, invece, il problema si creerebbe in caso di segnalazione di chi i cani nei ristoranti o bar non li vede di buon occhio.

La ASL di competenza ha detto che l'ingresso ai cani è tassativamente vietato nelle cucine e nei laboratori, praticamente là dove il cibo viene conservato e preparato, mentre è di competenza del sindaco autorizzare l'accesso in sala. In Italia ci sono ristoranti e bar in cui i cani sono ammessi, ma ce ne sono molti altri in cui c'è il divieto all'ingresso. Voi come vi comportereste in questi casi? Cani ammessi al ristorante oppure no?

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: