Nel 2014, i botti hanno fatto meno vittime tra i pet

I dati sulle vittime dei botti sono incoraggianti ma ancora alti!

Nel 2014, i botti hanno fatto meno vittime tra i pet

A due giorni dal Capodanno abbiamo dei dati, grazie all'AIDAA, abbiamo i dati del numeri di animali domestici rimasti vittime del botti si San Silvestro. Ovviamente qualsiasi numero superiore allo zero è sempre troppo ma il "trend" è in diminuzione: quest'anno i cani e i gatti uccisi dai botti sono rispettivamente 44 e 76, contro i 65 e 111 del 2013. Sono numeri in discesa grazie anche al fatto che ben quattromila Comuni hanno vietato l'utilizzo di petardi e fuochi vari.

Purtroppo rimane sempre incredibilmente alto il numero degli animali fuggiti. Stando a quanto monitorato in cento canili, l'AIDAA ha riscontrato un numero di pets fuggiti vicino agli 890. Secondo quanto dichiarato dal presidente Croce:

“Si tratta di cifre provvisorie ma che possiamo considerare attendibili. Possiamo esprimere una certa soddisfazione su come siano andate le cose in quanto dimostra come la maggiore attenzione dei proprietari di animali determina ogni anno un miglioramento significativo della situazione generale. Le zone da cui sono arrivate le maggiori segnalazioni di animali uccisi sono la Puglia, il Lazio, la Lombardia e solo quarta la Campania. Stessa classifica di fatto per gli animali fuggiti”.

In qualsiasi caso, come dicevamo prima, qualsiasi numero superiore allo zero è sempre troppo. Speriamo, però, che la tendenza continui verso il basso!

Via| Tuttozampe
Foto|Flickr

  • shares
  • Mail