La sfortuna di essere un gatto nero nell’era del selfie

Sempre più gatti neri vengono abbandonati perché non vengono bene sulle foto da condividere sui social network. E noi esseri umani saremmo la specie intelligente…

Ci sono delle notizie che ti lasciano a bocca aperta perché non penseresti che l’umanità possa arrivare così in basso. Eppure succede. La Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals, cioè la protezione animali di Sua Maestà, ha denunciato che sempre più persone del Regno Unito abbandonano i gatti neri perché questi non vengono bene nelle foto da postare poi sui social network.

A quanto pare, infatti, un selfie con un gatto nero non ha lo stesso impatto con un gatto, che so, arancione, tigrato o di altro colore. Così in molti lasciano i propri gatti neri nelle strutture pubbliche del Regno Unito e si affrettano a procurarsi un gatto che venga bene in foto. L’agenzia Blue Cross ha fatto sapere che numero dei felini accolti presso le loro strutture dal 2007 al 2013 è aumentato ogni anno del sessantacinque per cento.

La follia dei patiti di selfie coinvolge anche i gatti bianchi che, al pari di quelli neri, avrebbero l’enorme difetto di non essere fotogenici. E non solo i gatti – neri o bianchi che siano – ma anche i cani neri sono vittime della stessa sorte, come abbiamo già avuto modo di farvi notare qui su Petsblog.

La sfortuna di essere un gatto nero nell’era del selfie

La cultura inglese ha sempre visto nei gatti neri dei portatori di buone notizie come anche dei portafortuna. Solo che ora, l’effimera cultura del Mi piace che imperversa grazie a Facebook e ad altri social network simili, fa sì che degli esseri viventi vengano abbandonati per una stupida moda: quella dei selfie, cioè, o autoscatto che dir si voglia.

I gatti neri nel corso dei secoli sono stati demonizzati e vittime di crudeli superstizioni: ora, nel Terzo Millennio, in cui tutti ci reputiamo molto avanzati e non più succubi di alcuni modi di pensare, i gatti neri continuano a essere visti negativamente per il semplice fatto che sono neri. E la follia dei social network porta a discriminare anche i gatti bianchi e i cani neri. Tutto per delle foto, spesso inutili.

Via | Telegraph

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail