La vita ordinaria di una volontaria (che salva cavie)

Com'è la vita di una volonatria? Ma non per canie e gatti, bensì, che salva le cavie!

a:2:{s:5:"pages";a:5:{i:1;s:0:"";i:2;s:164:"Le cavie sono animali ancora molto poco conosciuti in Italia come pet da compagnia: ci dici di cosa hanno bisogno per vivere in maniera dignitosa nelle nostre case?";i:3;s:74:"Come mai consiglieresti di adottare una cavia ( anzi una coppia di cavie)?";i:4;s:38:"La cavia è un animale adatto a tutti?";i:5;s:46:"Come funziona un'adozione tramite Felicizampe?";}s:7:"content";a:5:{i:1;s:2281:"

Conosciamo oggi una volontaria che salva cavie: come tutti gli animali anche le cavie vengono abbandonate e acquistate con superficialità e poi cedute. So benissimo che vi immaginate una volontaria come una sorta di "sfaccendata" in tuta, coi capelli arruffati e con in una mano un gambo di sedano e nell'altra un peperone. Le volontarie hanno invece una vita, un lavoro, una carriera scolastica, degli hobbies, impegni vari, la gestione della casa MA hanno una particolarità: ossia un pezzettino in più di cuore da dedicare agli animali ( e spesso anche alle persone) in difficoltà.

Oggi incontriamo virtualmente Valentina, che porta avanti (quasi) da sola l'associazione Felicizampe.

felicizampe cavie vita di una volontaria (4)

Ciao Valentina, puoi fare una tua piccola presentazione: come è nato l'amore per le cavie? Da quanti anni le aiuti e soccorri?

Amo moltissimo gli animali e ho la grande fortuna di poter vivere circondata da moltissime specie diverse. La mia passione per le cavie è nata con Maggie e Dafne, le mie prime due porcelline. Loro mi hanno fatto scoprire il meraviglioso mondo “cavioso” fatto di simpatici versetti, dolci “popcornig” e tanto altro ancora...

Aiuto le cavie da circa 3 anni. Tutto è partito da una situazione locale. Una signora aveva organizzato un piccolo allevamento casalingo. Con il passare del tempo però le cucciolate erano diventate sempre più numerose e la proprietaria non riusciva più a gestire quel gruppo di animaletti (parliamo di una sessantina di cavie) in continua espansione. Per evitare che queste caviette facessero una brutta fine, le abbiamo trasferite tutte da noi. Ognuna di loro è stata curata, abituata gradualmente a una corretta alimentazione e infine data in adozione in una famiglia. Da qui si sono susseguite tantissime altre situazioni molto simili…

";i:2;s:2395:"

Le cavie sono animali ancora molto poco conosciuti in Italia come pet da compagnia: ci dici di cosa hanno bisogno per vivere in maniera dignitosa nelle nostre case?

felicizampe cavie vita di una volontaria (2)

E’ vero che questi animaletti purtroppo sono ancora poco conosciuti, ma il loro numero nelle nostre case sta aumentando. Molto spesso la gente accoglie questi animaletti senza prima informarsi sulle loro necessità e cure oppure ascolta i consigli sbagliati dei negozianti, che generalmente hanno come unico scopo la vendita e non il garantire all’animaletto venduto un bel futuro.

Prima di tutto è bene ricordare che la cavia è una animaletto gregario. In natura vive in gruppi numerosi composti da una decina di individui e mai da soli. Per questo motivo è sempre consigliabile tenere sempre minimo una coppia (due femmine, due maschi-se insieme da cuccioli- oppure una femmina con un maschio sterilizzato) che dovrà essere alloggiata in una gabbia bella spaziosa (generalmente richiediamo come misura 120x60 cm) oppure in un recinto. Ovviamente una gabbia rimane sempre una gabbia, per quanto grande sia. Le cavie hanno bisogno di fare delle passeggiate in una stanza sia per la loro salute sia per poter esprimere al meglio il loro repertorio comportamentale esplorando l’ambiente circostante. Importantissimo è anche seguire un’alimentazione corretta, che non preveda l’uso di mangimi commerciali ricchi di granaglie e cereali, ma tanto tantissimo buon fieno e molta verdura, aggiungendo della frutta come premio. Una particolarità di questi animaletti è che hanno bisogno di un apporto supplementare di vitamina C, perché da sole non sono in grado di sintetizzarla. Per concludere direi che è indispensabile far seguire la propria cavietta da un veterinario esperto in esotici: chi cura cani e gatti generalmente non è in grado di curare questi animaletti perché presentano una fisiologia diversa e delle patologie completamente differenti.

";i:3;s:846:"

Come mai consiglieresti di adottare una cavia ( anzi una coppia di cavie)?

felicizampe vita di una volontaria che salva cavie

Credo che ogni animale sia “unico nel suo genere” e questo vale anche per la cavia. L’etogramma di questo animaletto è molto ricco e particolare, soprattutto per quanto riguarda il lato “canoro”; è difficile non innamorarsi dei versetti che elevano quando sentono aprire il frigorifero di casa! L’adozione poi è sempre da preferire all’acquisto. La compravendita degli animali nasconde atrocità spesso non conosciute e la vita non è un bene disponibile.

";i:4;s:2219:"

La cavia è un animale adatto a tutti?

felicizampe cavie vita di una volontaria (3)

Direi assolutamente no! Dobbiamo sempre riflettere a lungo quando decidiamo di accogliere un animale nella nostra vita informandoci bene sulle necessità e sulle peculiarità della creatura che stiamo per adottare. Le cavie poi meritano ulteriori considerazioni: alcune possono essere molto timide, altre più socievoli, alcune apprezzeranno le coccole e altre meno… qualsiasi cavia entrerà nella nostra vita dovrà essere rispettata, accolta ed accettata con il suo carattere particolare, senza forzature o pretese innaturali . Dobbiamo ricordare che in natura la cavia è un animale “preda” che per istinto tende a nascondersi o a scappare se avverte un potenziale pericolo, che nelle nostre case può essere rappresentato dal cane, dal gatto, dal furetto, ma anche dagli elettrodomestici più rumorosi. Inoltre è da tener presente che è un animaletto molto delicato che può facilmente ammalarsi e per questo dobbiamo essere disposti a portarlo da un veterinario esperto in esotici anche se dovessimo fare molta strada per trovarne uno. La cavia non è nemmeno un animaletto consigliato per bambini, generalmente troppo esuberanti. La tendenza a coccolare eccessivamente l’amichetto e a prenderlo in braccio può essere fatale in alcune situazioni. E’ necessaria la presenza costante di genitori molto consapevoli , responsabili e preparati . Altra cosa da non sottovalutare è il fatto che le cavie producono una quantità enorme di bisogni con la necessità di conseguenza di una pulizia quotidiana della gabbia ma anche del locale dove verranno fatte scorrazzare. Se non siamo disposti o non abbiamo il tempo di pulirle quotidianamente, se pensiamo di farle convivere serenamente con cani, gatti o furetti o se le consideriamo semplicemente dei balocchi da regalare…. Forse è meglio ripensarci!

";i:5;s:1676:"

Come funziona un'adozione tramite Felicizampe?

felicizampe cavie vita di una volontaria (1)

E’ molto semplice! Dopo aver ricevuto una richiesta, non si fa che valutare la presenza dei requisiti minimi elencati prima per garantire benessere e qualità di vita all’animaletto richiesto. Preferiamo che la gabbia abbia dimensioni minime definite che dipendono anche dal numero dei porcellini che vi alloggeranno, in genere 120 cm x 60 cm per una coppia oppure un adeguato recinto, la possibilità di uscite e passeggiate quotidiane, la disponibilità a garantire un’alimentazione corretta e la sicurezza che l’animale verrà seguito per tutta la vita da un veterinario esperto in esotici. E’ previsto un incontro conoscitivo con un/a volontario/a prima dell’adozione, sia per verificare se la sistemazione è corretta, ma anche per dare numerosi e preziosi consigli sulla gestione. L’adozione implica poi la sottoscrizione di un modulo che vincola al rispetto di quanto previsto e alla disponibilità a futuri controlli post affido.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

";}}

  • shares
  • Mail